Quando giocare a carte è rischioso: ucciso a coltellate per pochi spiccioli. Carabinieri arrestano autore

0

Ucciso a coltellate per pochi spiccioli durante una partita a carte. In poco più di 24 ore, i Carabinieri risolvono l’omicidio arrestando l’autore.

(MeridianaNotizie) Roma, 5 ottobre 2013 – I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma unitamente ai Carabinieri della Stazione Roma Villa Bonelli, nel corso della notte, hanno assicurato alla giustizia il presunto autore  dell’omicidio di Orban Catalin, 34 anni, trovatogiocare a carte1 cadavere sotto il viadotto della Magliana la sera del 3 Ottobre scorso, accoltellato al petto. A ferire a morte il 34enne romeno sarebbe stato un connazionale di 29 anni che i Carabinieri di via In Selci e di Villa Bonelli hanno localizzato e catturato ad Aprilia (LT), dove si era rifugiato, sottoponendolo poi a fermo di indiziato di delitto per omicidio. Secondo la ricostruzione dei Carabinieri, l’omicidio sarebbe scaturito a seguito di una lite degenerata per futili motivi, connessi a debiti di irrisoria entità, durante una partita a carte. Il fermato, che all’esito dei riscontri dattiloscopici è risultato anche destinatario di un ordine di carcerazione, dovendo scontare una pena residua di 6 mesi di reclusione per ricettazione, è stato associato presso il carcere di Latina.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca:

Greenpeace, a Roma e in tutta Italia iniziative di solidarietà per i 30 attivisti detenuti in Russia

VIDEO > Movimenti per la casa incontrano Nieri e Marino: “Istituiamo un tavolo permanente”

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.