Rischio chiusura biblioteche pubbliche a Roma

3

Rischio chiusura per molte biblioteche romane. I ripetuti tagli rischiano di ridimensionare ancor di più il personale e si va verso ulteriori chiusure.

(MeridianaNotizie) Roma, 1 ottobre 2013 – Non solo i ripetuti tagli, i problemi che riguardano le biblioteche pubbliche a Roma sono molteplici. Gli orari sono ridotti all’osso e la chiusura il sabato e la domenica rischiano di far saltare tutti gli appuntamenti gratuiti culturali pomeridiani e serali.bibl1

In una lettera inviata il 27 settembre all’assessore alla Cultura Flavia Barca e al sindaco Marino,  il direttore dell’Istituzione capitolina Alessandro Voglino dichiara che esiste un serio rischio di contrazione delle aperture al pubblico. Gravi danni sono stati inflitti dai tagli delle passate amministrazioni, oggi i 21 milioni di euro previsti sono stati portati a 7. Il direttore Voglino sottolinea come quei 21 milioni sarebbero serviti per spese “incomprimibili, e con molta probabilità “l’Istituzione nel 2013 andrà verso una perdita d’esercizio”.

Le conseguenze potrebbero essere notevoli. Non ci sarebbero più aperture serali, nessuna apertura durante il fine settimana, sparirebbe ogni progetto di miglioramento, così come il personale front-office. Senza le misure idonee a contenere e sanare il deficit di bilancio nell’ultimo trimestre, si rischia il collasso. Sparirebbero, inoltre, tutti i piani “accessori”, ovvero tutti gli “straordinari” che distinguono le biblioteche dall’organizzazione degli uffici comunali.

Altre videonotizie in Cronaca:

Falcognana, De Juliis (Pdl): Santoro non fa rispettare il divieto per i Tir

Civitavecchia, incendia la macchina dell’ex moglie: arrestato 33 enne

Aumento Iva, a “farne le spese” vestiti, carburanti, vino e benzina

Print Friendly, PDF & Email
Share.