Sgarbi VS Cruciani, inizio con “le botte” (verbali) per Radio Belva

5

La prima puntata del programma “Radio Belva”, condotto da Cruciani e Parenzio, si è trasformato immediatamente in un telerissa. Emilio Fede contro Borghezio, ma sopratutto Vittorio Sgrarbi protagonista di una sfuriata senza precedenti con il conduttore de “La zanzara”.

(MeridianaNotizie) Roma, 11 ottobre 2013 – Prima serata bollente quella del programma “Radio Belva” condotto da Cruciani e Parenzio, ma come non aspettarsi un inizio col botto se tra gli ospiti c’è Vittorio Sgarbi? Cruciani lo ha accusato infatti di aver provato con Berlusconi di farsi inserire nella lista bloccata del Pdl delle scorse elezioni e da li è nato il caos: ” Tu dici cose diffamatorie accia di merda. Non devi dirlo. Documentalo, ti denuncio. Ti piscio in testa, faccia di merda. Guarda se devo sentire un cretino. (…) È un’offesa, da voi non verrò più. Mi avete rotto il cazzo. Non sono qua a farmi offendere da due spiantati. Cruciani, tu volevi farti candidare da An, Fini mi ha detto che tu gli leccavi il culo. lite-sgarbi-cruciani2

E tu, Parenzo, con la Lega da Bossi. Leccaculi, vi ho visti io“. Sgarbi lascia lo studio e poi rientra (“Ho candidato Carlo Petrini, quindi non rompere il cazzo e dì la verità, se no ti piscio in testa. Sono qui apposta, hai rotto il cazzo. Io me ne vado anche subito. Non sono qua a farmi prendere per il culo da due facce di merda, due teste di cazzo che non valgono un cazzo. Avete rotto i coglioni, vi è chiaro o no?”), per poi continuare il litigio con Alba Parietti.

Servizio di Laura Bolasco

LA LITE TRA CRUCIANI E SGARBI

Altre videonews di Cultura

Il Nobel per la Pace 2013 all’Opac, grazie a loro l’uso delle armi chimiche è un tabù

Studenti in corteo a Roma al grido di “Non c’è più tempo, riprendiamoci tutto!”

Pizzicati i furbetti dell’Umberto I, edicola e bar “scroccavano” luce e acqua

Print Friendly, PDF & Email
Share.