Shoah, Papa Francesco alla comunità ebraica: Shalom

1

«Il ricordo delle tragedie del passato divenga per tutti l’impegno ad aderire con tutta la nostra forza al futuro che Dio vuole per costruire per noi e con noi».

(MeridianaNotizie) Roma, 16 ottobre 2013 – E un messaggio agli ebrei romani arriva anche da Papa Francesco: Commemorare la deportazione degli ebrei romani, afferma il Papa, è «una memoria futura, un appello alle nuove generazioni a non appiattire la propria esistenza, a non lasciarsi trascinare da ideologie, a non giustificare mai il male che incontriamo, a non abbassare la guardia contro l’antisemitismo e contro il razzismo, qualunque sia la loro provenienza». papa-chiama-anna2

«Il ricordo delle tragedie del passato divenga per tutti l’impegno ad aderire con tutta la nostra forza al futuro che Dio vuole per costruire per noi e con noi». «È nostro dovere tenere presente davanti ai nostri occhi il destino di quei deportati, percepire la loro paura, il loro dolore, la loro disperazione, per non dimenticarli, per mantenerli vivi, nel nostro ricordo e nella nostra preghiera, assieme alle loro famiglie, ai loro parenti e amici, che ne hanno pianto la perdita e sono rimasti sgomenti di fronte alla barbarie a cui può giungere l’essere umano».

Altre videonews di Cronaca

Vigili Urbani, Ospol a Marino: o cambio rotta o sciopero

Funerali Priebke ad Albano, è scontro tra sindaco e prefetto

VIDEO > Priebke, la salma ferma a Pratica di Mare. I tedeschi se ne lavano le mani

Print Friendly, PDF & Email
Share.