Studenti in corteo a Roma al grido di “Non c’è più tempo, riprendiamoci tutto!”

3

Azione pro No-Tav a via Giolitti con fumogeni rossi e uno striscione “1 km di Tav = 120 miliardi. 19 treni per studenti e pendolari”, durante il corteo dell’ Unione degli Studenti in corso a Roma.

(MeridianaNotizie) Roma, 11 ottobre 2013 – Circa settecento studenti delle superiori per la manifestazione dell’Unione degli Studenti contro le politiche del governo per la scuola al grido di “Non c’è più tempo”, in coordinamento con altre 80 mobilitazioni in tutta Italia. Partenza alle 10 dallo spiazzo dalle Terme di Diocleziano in piazza della Repubblica dietro lo striscione “Tempo scaduto! Riprendiamoci tutto”, scritta rossa in campo blu. Nel corteo, dove spiccano gli striscioni “Contro la scuola di classe” e “Legge nazionale per il diritto allo studio ORA”, anche universitari per alcune azioni previste durante il percorso (un petardo e’ gia’ scoppiato insieme a un paio di fumogeni rossi). Fra i ragazzi anche un immigrato con un lenzuolo “Non posso lavorare senza permesso di soggiorno muoio”. Tutti insieme contro le larghe intese” urla un ragazzo dal camion bianco con gli altoparlanti che diffondono musica ad alto volume e che precede i manifestanti. CORTEO-STUDENTI1

“Stop all’austerità” chiedono gli studenti del Ruiz, presenti anche Newton e Galilei. La polizia precede il corteo con un paio di camionette e un cordone di agenti. Prosegue il corteo promosso dall’Unione degli Studenti contro le politiche governative sulla scuola. I manifestanti sono passati per via Giovanni Amendola per poi imboccare via Cavour e attraversare piazza dell’Esquilino, dove si sono uniti con gli studenti del Pacinotti, del Nomentano e dell’Archimede, salendo a circa ottocento-novecento unità. Guida la marcia uno striscione bianco “Le scuole pagano le spese delle crepe del Paese”. “Contro la scuola dei padroni, dieci, cento, mille occupazioni” urla la cinquantina di studenti, tra i quali alcuni universitari con anfibi, dietro lo striscione rosso “Contro la scuola di classe”, reggendo piccole bandiere rosse con le aste di legno. Davanti alla testa del corteo anche un paio di manifestanti sindacali della Flc-Cgil. Caparezza, Ska-P, 99 Posse e “Bella Ciao” fra gli artisti trasmessi dagli altoparlanti sul camion bianco che precede i manifestanti.

Corteo studenti a Roma, fumogeni e striscioni pro “No Tav” : Azione pro No-Tav a via Giolitti con fumogeni rossi e uno striscione “1 km di Tav = 120 miliardi. 19 treni per studenti e pendolari”, durante il corteo dell’ Unione degli Studenti in corso a Roma. La marcia è poi ripresa nel tunnel di Santa Bibiana con cori, applausi e altri fumogeni agitati da alcuni manifestanti a volto coperto. Un elicottero della Polizia sorvola la zona. In precedenza il percorso aveva attraversato piazza Vittorio e via Conte Verde, tra le facce perplesse e incuriosite dei negozianti, perlopiù cinesi, qualcuno tra loro li fotografa con il cellulare. Una decina di manifestanti ha strappato manifesti di “Lotta Studentesca” di fronte al Galilei, disegnandoci sopra con lo spray la falce e martello.

Altre videonews di Cronaca

Pizzicati i furbetti dell’Umberto I, edicola e bar “scroccavano” luce e acqua

Maria De Villota trovata morta a Siviglia, F1 il lacrime

Arrestata la baby gang del borseggio in metro, la preferita era Spagna

Print Friendly, PDF & Email
Share.