Velletri, perquisiscono sospetto in casa e trovano ordigno per far esplodere bancomat

3

A seguito di un indagine, perquisita casa di 33enne a Velletri e trovato ordigno esplosivo atto a derubare bancomat e casse di negozi. 

(MeridianaNotizie) Roma, 4 ottobre 2013 – Un congegno esplosivo composto da bombole di acetilene collegate a un detonatore utilizzato per far esplodere le casse continue dei centri commerciali e dei bancomat, è stato rinvenuto in casa di un 33enne a Velletri. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Velletri hanno fatto scattare la perquisizione a seguito di una lunga indagine. L’arrestato, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato accusato di detenzione illegale di materiale esplosivo.bancomat

Gli Artificieri del Comando Provinciale di Roma sono intervenuti per disinnescare l’ordigno. Le indagini dei Carabinieri continuano per bloccare eventuali complici o altri detentori di simili dispositivi , e di verificare che non siano stati fatti colpi nella Capitale, nel Lazio o in Italia utilizzando tali strumenti. L’uomo è stato trasportato nel carcere di Velletri dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Altre videonews in Cronaca:

Tre nomadi sorprese a rubare rame in un deposito a Portunese, arrestate

Strangola una prostituta per riprendersi il denaro della “prestazione”. Fermato 29enne

Tentano furto a istituto bancario al Nuovo Salario: due arresti e un denunciato, ricercati complici

Print Friendly, PDF & Email
Share.