Via Benedetto Croce, vendetta verso il call center: anonymous imbratta i muri dello stabile

0

Quindici persone con volto coperto dalla maschera di Anonymous e vestite di nero, sono entrate in uno stabile di via Benedetto Croce, sono salite al quinto piano ed armati di vernice hanno imbrattato muri, scrivanie, arredi e una ventina tra monitor e stampanti di pcanonymous call center

(MeridianaNotizie) Roma, 9 ottobre 2013 – Lavorare in un call center può essere stremante e la rabbia verso i titolari matura di giorno in giorno.  “Vendetta precaria“, un cerchio con una V al centro: questo il segno lasciato da Anonymous in un palazzo. Quindici persone con volto coperto dalla maschera di Anonymous e vestite di nero, sono entrate in uno stabile di via Benedetto Croce, sono salite al quinto piano ed armati di vernice hanno imbrattato muri, scrivanie, arredi e una ventina tra monitor e stampanti di pc.

Il fatto, avvenuto in un call center che si occupa di contratti telefonici per aziende per conto della Wind, è accaduto poco prima delle 16, quando negli uffici erano ancora presenti i lavoratori. Indagano gli agenti del Commissariato Tor Carbone.

Altre videonws su Cronaca:

Incidente sul raccordo uscita via della Pisana: rallentamenti ma nessun ferito

Venerdì e sabato manifestazioni in centro: molte le chiusure e le deviazioni

Niente più assicurazione sul parabrezza, veicoli controllati con un microchip

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.