VIDEO > Funerali Erich Priebke, carro preso a calci e pugni all’arrivo ad Albano Laziale

1

Calci e pugni al carro funebre con la salma di Erich Priebke che è stata presa d’assalto dai manifestanti.  “E’ assurdo che il Sindaco di Albano Laziale sia smentito dal Prefetto di Roma. Albano non può accogliere le esequie del gerarca nazista Priebke.

(MeridianaNotizie) Roma, 15 ottobre 2013 – Alla notizia dell’arrivo della salma di Erich Priebke nella chiesa San Pio X ad Albano un centinaio di cittadini antifascisti si sono radunati davanti all’ingresso della Fraternità lefevriana per impedire alla bara stessa di accedere all’interno della chiesa. Un lungo striscione con la scritta “Priebke boia” si è frapposto davanti al cancello. “Siamo un gruppo di cittadini antifascisti – ha detto una delle manifestanti – Albano non è disposta né ad accogliere la salma né tanto meno a celebrare i funerali di uno che è considerato da tutti un criminale. Albano è medaglia d’argento al valore civile. Non possiamo accettare una cosa di questo tipo”. Tensioni intanto tra il cordone di forze dell’ordine chiamato a gestire la sicurezza ed alcuni dei manifestanti che stanno indietreggiando evidentemente perché la salma di Priebke sta arrivando. priebke-albano1

Calci e pugni al carro funebre con la salma di Erich Priebke che è stata presa d’assalto dai manifestanti.  “E’ assurdo che il Sindaco di Albano Laziale sia smentito dal Prefetto di Roma. Albano non può accogliere le esequie del gerarca nazista Priebke. Su questa vicenda presenterò un’interrogazione al Ministro dell’Interno”. Lo afferma in una nota il deputato di Sel Filiberto Zaratti.”Ho appena parlato con il Prefetto Pecoraro – continua il deputato di Sel – per illustrargli la situazione di grave tensione in cui versa la cittadina. Albano, che ha perso sei suoi concittadini nelle Fosse Ardeatine, e che ha ricevuto la medaglia d’argento alla Resistenza non si merita tutto questo. Celebrare le esequie in quella zona vuol dire mancare di rispetto a quei morti, alla tradizione antifascista dei Castelli Romani. Mi sto recando ad Albano per partecipare alle manifestazioni di protesta. Mi auguro che le forze dell’ordine non si oppongano alle legittime manifestazioni di rabbia e dolore della popolazione di Albano con metodi violenti”.  La tensione è alle stelle, insulti al grido “vergogna” e “Priebke boia” da parte della folla contro quanti hanno consentito l’ingresso del carro funebre in chiesa. I manifestanti hanno anche gettato monetine e nella concitazione un paio di persone hanno accusato dei malori e sono state soccorse dalle forze dell’ordine. ncora tensione ad Albano quando un gruppo di circa una ventina di neofascisti, con caschi in mano, al grido “boia chi molla” ha cominciato ad avvicinarsi alla chiesa dove si svolgono i funerali di Erich Priebke. Il gruppo è stato respinto dalle forze dell’ordine, che ora sono frapposte tra loro e i manifestanti antifascisti.

Altre videonews di Cronaca

Non vogliono il voto segreto per B. e nemmeno i vestiti: attivisti restano in mutande al Senato

VIDEO > Funerali Erich Priebke, i sindaci: mancanza di rispetto per i nostri morti. Cittadini davanti la chiesa

Tiburtina, spesa sociale al Panorama: riempiono i carrelli e contrattano sul prezzo

Print Friendly, PDF & Email
Share.