VIDEO > Il regista Carlo Lizzani si è suicidato a Roma. Si è lanciato nel vuoto dal terzo piano

3

Il regista Carlo Lizzani si è suicidato, lanciandosi nel vuoto, dal terzo piano di un palazzo nel centro di Roma. Lizzani aveva 91 anni. Era nato nella capitale il 3 aprile del 1922. Tra i suoi film più famosi ‘Banditi a Milano’, ‘Fontamara’, ‘Cronache di poveri amanti’ e ‘Mussolini ultimo atto’ e per la tv ‘Le cinque giornate di Milano’ e ‘Maria Jose”.

(MeridianaNotizie) Roma, 5 ottobre 2013 – Il regista cinematografico Carlo Lizzani si è lanciato dal terzo piano di un appartamento in via dei Gracchi 84 precipitando nel cortile interno dello stabile. Sul posto, sulla base di una segnalazione arrivata alle 15, gli agenti del commissariato Prati e il personale del 118. Inutilicarlo lizzani1 i tentativi di soccorso. Lizzani, 91 anni, è noto per pellicole come “Fontamara”, “Mamma Ebe”, “Carlo Gorbaciov”. Dal 1979 al 1982 ha diretto la mostra del cinema di Venezia.

La morte di Carlo Lizzani ha delle analogie con quella del suo collega regista Mario Monicelli. Malato di cancro alla prostata in fase terminale, la sera del 29 novembre 2010, anche Monicelli è morto suicida gettandosi dal quinto piano del reparto di urologia dell’ospedale San Giovanni, dove era ricoverato. A confermare l’ipotesi del suicidio anche per Lizzani il ritrovamento di un biglietto in cui si spiegano i motivi del gesto.

Il servizio di Domenico Lista

Altre videonews di Cultura:

VIDEO > Arte e Storia millenaria di Roma, è questa l’offerta didattica per gli studenti capitolini

VIDEO > Cézanne e gli artisti del ‘900 in mostra al Vittoriano fino al 2 febbraio

VIDEO > Successo di pubblico per Roma Fiction Fest. Da Regione arriva “Progetto Zero”

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.