VIDEO > Maltrattamenti sugli animali, Lav: l’incubo Parrelli è terminato

1

“Oggi è stato compiuto un grande passo a favore degli animali! Il famigerato Rifugio Parrelli è finalmente sotto sequestro preventivo e cani e gatti ospitati all’interno della struttura avranno finalmente una prospettiva di vita migliore”, così esordisce trionfante la LAV, Sede Territoriale Provinciale di Roma.

(MeridianaNotizie) Roma, 10 ottobre 2013 – “Più di un anno fa alcuni volontari del Rifugio Parrelli ci hanno contattato per denunciare quanto avevano visto all’interno della struttura e da quel momento è iniziato un lungo e articolato lavoro di squadra che si è rivelato di vitale importanza per il buon esito delle indagini”, spiega la LAV STP di Roma. “Da anni in questo rifugio gli  animali erano privati dell’assistenza sanitaria primaria e di cure idonee: animali agonizzanti lasciati a terra per ore o che sparivano nel nulla, e ancora aree del canile a cui era vietato l’ingresso; una realtà drammatica che sembrava impossibile contrastare”. canile-parrelli2

Numerose sono le storie narrate su questo famigerato canile privato; numerose le accuse che in questi anni hanno coinvolto il canile Parrelli e gli operatori del canile; tante accuse che sembravano non portassero a nulla. Un lavoro congiunto tra i volontari del rifugio, la LAV STP di Roma, il Responsabile Nazionale settore canili della LAV Andrea Cristofori e l’avvocato Raffaella Sili ha consentito di raccogliere indizi fondamentali che hanno dato origine a un’accurata denuncia e successiva indagine della Procura di Roma e del NIRDA, il Nucleo Investigativo Reato a Danno degli Animali.

“La lotta per smascherare le irregolarità compiute all’interno del Rifugio Parrelli è iniziata molti anni fa. Sapevamo che il percorso intrapreso era lungo e complesso ma oggi tutti i nostri sforzi sono stati finalmente ripagati”, continua la LAV STP di Roma, “ringraziamo di cuore tutti i volontari del Rifugio Parrelli, animati da un amore infinito per gli animali, i quali, nonostante le difficoltà, non hanno mai smesso di combattere e di sperare. Grazie anche ad Andrea Cristofori e all’avvocato Raffaella Sili per il loro preziosissimo sostegno in materia legale. Ringraziamo sentitamente la Procura di Roma, il Tribunale, il Corpo Forestale dello Stato e il NIRDA, i quali con il loro intervento, hanno finalmente liberato oltre 400 animali innocenti e prigionieri del rifugio Parrelli”, così conclude la LAV STP di Roma, “un anno di duro lavoro per decine di persone ma che ha consentito questa grande vittoria del mondo animalista”.

Altre videonews di Cronaca

Carabinieri, Luongo è il nuovo Comandante Provinciale: “la priorità è il controllo del territorio”

Alitalia rischia il collasso, il Governo eviti il commissariamento

Ceprano, provocano incidente e fuggono: ricercati dalla polizia

Print Friendly, PDF & Email
Share.