VIDEO > Papa Francesco ad Assisi

2

Visita del Papa ad Assisi il giorno della commemorazione di San Francesco. Alcune tra le massime cariche dello Stato e numerosi cittadini per accogliere il Pontefice

(MeridianaNotizie) Roma, 4 ottobre 2013 – Nel giorno della commemorazione di San Francesco, alla presenza di alcune delle massime cariche dello Stato, il Pontefice si è recato ad Assisi per rendere omaggio al Santo che rappresenta il simbolo della Chiesa che vuole Francesco, quella umile e “povera per i poveri“. La visita avviene durante la giornata seguente i fatti orrendi di Lampedusa. Commentando la morte delle centinaia di morti, il papa ha tuonato “è una vergogna“.PAPA: FRANCESCO, MISERICORDIA VERSO LE ANIME

Giunto nella città umbra alle 7:25, in anticipo di 15 minuti rispetto al protocollo del suo viaggio, è stato accolto dal presidente del Senato Piero Grasso e da quello della Regione Umbria, Catiuscia Marini. Come prima tappa, il Pontefice si è recato con un elicottero dell’Aeronautica nel campo sportivo dell’Istituto Serafico, che assiste disabili e non vedenti. “Qui c’è Gesù, qui ci sono le piaghe di Gesù, I più svantaggiati siano al centro dell’attenzione sociale e politica” ha affermato davanti ai bambini disabili dopo l’intervento del sindaco Claudio Ricci e della presidente del Serafico Francesca di Maolo. All’uscita più di qualcuno ha urlato “viva il Papa”, mentre lui usciva dicendo col sorriso “pregate per me, non contro di me eh!”.

Alle 8:30 con la papamobile si è recato nella chiesa di San Damiano, per una rapida visita.

Alle 9:20 è entrato in un luogo simbolo di Assisi, dove San Francesco si spogliò davanti al padre, Pietro di Bernardone, il vescovado. Il vescovo di Assisi Domenico Sorrentinoè la prima volta in 800 anni che un Papa entra qui“. In questa occasione il Papa ha incontrato i poveri e ha sottolineato che “la Chiesa deve spogliarsi della mondanità, che è un atteggiamento omicida, altrimenti saremmo cristiani di pasticceria, ma non veri cristiani; la mondanità porta al peccato più grave: l’idolatria“. Poi un commento sulla tragedia di Lampedusa “oggi è un giorno di pianto“, e un saluto simile a quello precedente “pregate per me, ne ho bisogno“. Durante il tragitto con la papamobile, il papa ha abbracciato e baciato diversi bambini che lo salutavano.

Alle 10:15 Francesco giunge alla Basilica superiore tra gli applausi. Ha incontrato i frati, accompagnato dal custode del Sacro Convento, Mauro Gambetti, prima del raccoglimento sulla tomba di San Francesco.

Alle 11:00 è incominciata la celebrazione della Messa con le parole del vescovo di Assisi Sorrentino davanti alla Basilica. Tra la gente in platea anche il Presidente del Consiglio Letta.

servizio di Francesca Ferrajolo

Altre videonws in Cronaca:

“La tua guagliona è bella” e scatta la rissa tra un gruppo di amici. Fermati in 3

Ardea, provoca incidente e fugge: arrestato 29 enne con precedenti penali

VIDEO > Pigneto sorvegliato speciale, 4 arresti e 300gr di marijuana sequestrata

Print Friendly, PDF & Email
Share.