Vigili Urbani, Ospol a Marino: o cambio rotta o sciopero

1

Nota dell’Ospol contenente le rivendicazioni inoltrate al sindaco e al Comandante Clemente. Si minaccia uno sciopero se non verranno ascoltate le richieste.

(MeridianaNotizie) Roma, 16 ottobre 2013 – Oggi in una nota l’Ospol (Organizzazione Sindacale delle Polizie Locali) ha comunicato “questa mattina dalle 7 alle 10 si è svolta l’assemblea generale presso il Comando del Corpo, oltre 800 vigili hanno approvato un documento di rivendicazioni e dato mandato al CSA – OSPOL di inoltrarlo al sindaco Marino e al nuovo Comandante Clemente“.ospol

Il documento contiene tutte le rivendicazioni del Corpo. Tra queste il “rispetto del DLgs 81/80 sulla sicurezza sui luoghi di lavoro e l’inserimento nel DVR della strada e delle cabine poste ai punti di fluidificazione quale rischio per il vigile urbano; una polizza assicurativa per l’arma che copre il rischio su tutte le 24 ore; una polizza assicurativa contro le perdite economiche e integrità fisica dovute per aggressioni; degli armadietti blindati presso tutti i Gruppi municipali per il deposito dell’arma; una specifica indennità per la custodia dell’arma; il pagamento immediato di oltre 500 mila euro di straordinari non pagati per la pedonalizzazione dei fori, 5 piazze, ecc., svolti nei mesi di luglio e agosto; una piattaforma complessiva del sindaco Marino sulla Polizia locale per il suo mandato con certezze sul rapido ripianamento dell’organico a 8.450 unità tramite la velocizzazione del concorso pubblico; l’attivazione del sindaco Marino verso il Governo per l’inserimento della Polizia locale nel comparto Sicurezza e per la pari uguaglianza con le altre forze di polizia sulle cause di servizio “. Se queste richieste non saranno ascoltate, l’Ospol ha dichiarato che si andrà verso lo sciopero.

Il segretario di Roma Stefano Lulli – conclude la nota – presenterà la lista della spesa al sindaco Marino, la categoria è esasperata, non è disposta ha farsi togliere l’onore che ha ben saldo e l’assemblea ha dato il proprio assenso a procedere con il ricorso al Tar verso la procedura che ha portato alla nomina di un esterno alla guida del Corpo di Polizia locale di Roma Capitale“. Nel bilancio ci dovranno essere fondi per dare una risposta concreta a queste richieste, per le quali il sindaco dovrà attivarsi, altrimenti saranno adottate drastiche misure.

Aurelio Ponzo

Altre videonews in Cronaca:

Botte e insulti per un “ti voglio bene papà”. Fermato 38enne romano

VIDEO > Duro colpo al contrabbando campano: Gdf sequestra 3 quintali di sigarette

A1, incidente tra Roma Nord e Guidonia: un morto

Print Friendly, PDF & Email
Share.