Ztl Testaccio, il consiglio del municipio approva le modifiche

1

Tra i punti: la gratuità del permesso relativo alla prima macchina da definire in base al reddito o in subordine la rateizzazione dell’importo relativo alla Ztl.  L’ampliamento della Ztl per l’intera via Galvani, compreso il tratto tra via Franklin e via ZabagliaZTL2

(MeridianaNotizie) Roma, 2 ottobre 2013 – Il Consiglio del Municipio Roma I ha approvato l’Ordine del Giorno che impegna il presidente del Municipio ad attivarsi presso il Campidoglio e l’Agenzia per la Mobilità a rivedere alcuni punti della delibera sulla Ztl di Testaccio. Tra i punti: la gratuità del permesso relativo alla prima macchina da definire in base al reddito o in subordine la rateizzazione dell’importo relativo alla Ztl.  L’ampliamento della Ztl per l’intera via Galvani, compreso il tratto tra via Franklin e via Zabaglia. La possibilità per i residenti di poter accedere con il permesso con permesso ai varchi di via Marmorata, via Galvani, Lungotevere Testaccio. L’armonizzazione degli orari di tutte le Ztl nel centro storico. L’assemblea del Consiglio municipale, che si è svolta a Testaccio, ha approvato il provvedimento con i soli voti contrari del Movimento 5 Stelle, dopo gli interventi dei cittadini del rione invitati al dibattito.

“Un’assemblea alla quale hanno partecipato oltre cento persone – commenta Yuri Trombetti, presidente del Consiglio municipale – che hanno esposto le loro richieste come l’inserimento nella Ztl delle zone perimetrali del rione in cui oggi c’è un serio problema di parcheggi, o l’inclusione nella zona a traffico limitato di via Monte Testaccio, dove si concentra gran parte della Movida. Richieste che porteremo all’attenzione del Campidoglio”.

Ieri l’amministrazione del primo Municipio di Roma ha risposto alle polemiche dei cittadini organizzando una assemblea pubblica in cui residenti e commercianti hanno preso la parola:

Altre videonews su Cronaca:

Dammi l’Iphone o ti uccido. Fermato 19enne brasiliano

Ladri per gioco in tempi di crisi: entrano in casa e non trovano nulla!

I Vigili del fuoco incrociano le braccia e presidiano Montecitorio

Print Friendly, PDF & Email
Share.