Miss Italia 2013 è la siciliana Giulia Arena, la prima targata La7

0

”Se proprio bisogna togliere qualcosa in questa Italia – ha detto Siani, serio, a conclusione del suo intervento comico – togliamo il finanziamento ai partiti, le tasse alle imprese, questa legge elettorale e quei terreni maledetti della Terra dei fuochi. Si fanno leggi per salvare le banche e non leggi per salvare le vite. Togliamo tutto questo ma non togliamo i sogni a queste ragazze. Viva Miss Italia”.

(MeridianaNotizie) Roma, 28 ottobre 2013 – La corona di Miss Italia rimane in terra sicula. Si è conclusa ieri sera la kermesse con l’incoronazione della siciliana Giulia Arena, 19 anni, di Messina, la prima targata La7.”Sento che la marcia e’ ingranata e questo e’ solo l’inizio”, sono state le prime parole della nuova regina di bellezza, che ha convinto le giurie con la sua personalita’ decisa. Ha un tatuaggio, poco sopra il cuore, che cita il 26/mo canto dell’Inferno dantesco (‘Fatti non foste a viver come bruti…’). La serata, andata avanti fino all’1:15, si è aperta con un’arringa in difesa del concorso recitata da Massimo Ghini, spalleggiato da Cesare Bocci. E’ stato poi il comico napoletano Alessandro Siani a perorare le ragioni del concorso, che quest’anno ha attraversato mesi di incertezza sul fronte televisivo. Miss Italia: vince la 19enne siciliana Giulia Arena

”Se proprio bisogna togliere qualcosa in questa Italia – ha detto Siani, serio, a conclusione del suo intervento comico – togliamo il finanziamento ai partiti, le tasse alle imprese, questa legge elettorale e quei terreni maledetti della Terra dei fuochi. Si fanno leggi per salvare le banche e non leggi per salvare le vite. Togliamo tutto questo ma non togliamo i sogni a queste ragazze. Viva Miss Italia”.

Protagoniste, insieme alle 63 finaliste, sono state la gara e la scenografia: 300 mq di videowall ad alta definizione con proiezioni e grafiche ad hoc, luci, colori e scalinata al centro. Parecchie ‘papere’, legate anche al poco tempo per le prove, da parte degli attori-conduttori. Se Francesca Chillemi ha sdrammatizzato con il suo bel sorriso, Ghini ha preferito attingere alla sua esperienza di attore per mascherare qualche incertezza, specie all’inizio dello show. Chillemi, incoronata Miss Italia dieci anni fa, ha fatto il suo ingresso in scena con un balletto, prima di unirsi alla strana coppia di conduttori. Francesca e’ stata poi protagonista di un’altra coreografia, coloratissima e sensuale, ispirata a Bollywood, e di una divertente intervista doppia con Giusy Buscemi, neo collega come attrice di fiction per Rai1.

Le finaliste hanno esibito, nelle immagini di repertorio di questo soggiorno a Jesolo, la maglietta con la scritta lapidaria ‘Né nude, né mute’, in risposta agli attacchi del presidente della Camera. Presentando lo sportello anti stalking, Carlo Rienzi del Codacons ha definito un’occasione sprecata l’assenza di Laura Boldrini alla manifestazione, alla quale, dopo le polemiche, era stata invitata. Niente numero sul petto quest’anno, ma su un anello da indossare, portato in scena su un vassoio dalle tre miss ‘riserve’. Entrando nel vivo della gara, il mosaico della bellezza e’ stato diviso in tre parti: Nord, Sud e Centro (con Isole).

Le ragazze sono state esaminate attentamente da una giuria di qualità composta dai registi Saverio Marconi e Stefano Reali e dall’esperta di casting Gianna Tani. Con un nuovo meccanismo di eliminazioni e ripescaggi, alla rosa delle 15 ragazze scelte nella prima fase, se ne sono aggiunte sei, riammesse alla gara da altrettanti componenti della giuria di spettacolo: Saverio Marconi, Rita Dalla Chiesa, Salvo Sottile, Caterina Murino, Lucrezia Lante Della Rovere e Massimo Lopez, che ha anche imitato Papa Francesco.

Altre videonews di Cultura

Le dimensioni non sono tutto: l’uomo più alto del mondo sposa una ragazza “normale”

VIDEO > Eros Ramazzotti compie 50 anni, un mezzo secolo vissuto da “terra promessa”

Youtube sfida Spotify, entro l’anno la nuova piattaforma per i videoclip ondemand

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.