Perderà la verginità in una mostra live per “amore” dell’arte, la sfida di Peteet Clayton

2

Il progetto di chiama ” Art School Stole My Virginity ” ed è previsto un pubblico tra le 50 e le 100 persone. Sul suo blog l’artista assicura di essere illibato e di non aver mai consumato alcun rapporto completo né con donne né con uomini.

(MeridianaNotizie) Roma, 30 ottobre 2013 – “La verginità per me è un concetto – spiega – e intendo perderla attraverso una performance artistica”. L’appuntamento è per il 25 gennaio 2014, anche se non c’è ancora chiarezza sul luogo e su cosa succederà realmente. Quel che è certo è che dopo il rapporto seguirà un dibattito con le persone presenti sul tema della verginità.  slide_322725_3050426_free

Perdere la verginità in pubblico per un progetto di arte. L’idea è di Petteet Clayton, 19 anni, che studia arte al Central Saint Martins. Il prossimo 25 gennaio in una galleria d’arte consumerà il suo primo rapporto sessuale insieme ad un suo amico. Il progetto di chiama ” Art School Stole My Virginity” ed è previsto un pubblico tra le 50 e le 100 persone. Sul suo blog l’artista assicura di essere illibato e di non aver mai consumato alcun rapporto completo né con donne né con uomini sostendo che per lui la verginità è un valore estremamente grande che può sacrificare solo a un grande amore, come l’arte. Il preside della scuola frequentata da Clayton ha tenuto a precisare che il progetto non è di natura scolastica.

I navigatori si dividono: fa sul serio o è solo a caccia di facile pubblicità?

Altre videonews di Cultura

La storia di Shrek, il cane abbandonato che sembrava un tappeto

Storia dell’arte nelle scuole, con 15mila firme la materia arriva alla Camera dei Deputati

Buttate ostriche e champagne! Carote, fiori di zucca e zafferano i veri cibi erotici

Print Friendly, PDF & Email
Share.