VIDEO > Banksy vende le sue opere a 60 dollari sulle bancarelle di New York

1

Non è chiaro se i tre acquirenti avessero idea della fortuna che era loro capitata: le opere di Bansky, il più famoso artista di graffiti, hanno reso miliardario il loro misterioso autore di cui non si conosce neanche il vero nome.

(MeridiananNotizie) Roma, 14 ottobre 2014 – Un colpaccio vero e proprio è quello che si sono ritrovati in casa quattro ignari acquirenti di New York. Banksy colpisce ancora! Un uomo di Chicago potrebbe aver fatto il colpo della vita comprando quattro dipinti di Bansky, l’artista di strada di Bristol, per 60 dollari l’uno da una bancarella a Central Park. L’uomo, che ha detto di voler «cambiare quel che aveva appeso alle pareti di casa», è stato una delle tre sole persone che hanno «abboccato» all’amo teso dal miliardario dell’aerosol che dal primo ottobre crea un’opera al giorno per un mese nelle strade di New York. banksy2

Una turista della Nuova Zelanda ha acquistato due delle piccole tele per 120 dollari mentre la prima cliente, che si è impossessata di altri due dipinti per i suoi bambini, ha tirato sul prezzo convincendo l’anziano uomo messo da Bansky dietro la bancarella a dimezzare i prezzi del listino. Incasso totale: poco più di 500 dollari per pezziche, secondo una stima non particolarmente generosa, potrebbero valere centinaia di migliaia di dollarisul mercato dell’arte. Bansky ha filmato le scene con una telecamera nascosta e postato sul suo sito il video delle scene annunciando: «Ieri ho messo su un banchetto nel parco vendendo originali al cento per cento firmati Bansky. Ciascuno per 60 dollari».

Non è chiaro se i tre acquirenti avessero idea della fortuna che era loro capitata: le opere di Bansky, il più famoso artista di graffiti, hanno reso miliardario il loro misterioso autore di cui non si conosce neanche il vero nome. I pezzi offerti includevano una versione di un notissimo Bansky, «Flower Thrower», l’uomo che lancia i fiori, che adorna la copertina del catalogo di Wall and Piece, la sua retrospettiva del 2005, e «Laugh Now». La bancarella è stata la 13esima installazione di «Better Out Than In», il progetto che ha portato l’artista a New York per un mese. Bansky ha lasciato nuovi lavori sui muri della città scatenando una caccia al tesoro tra i fan.

Altre videonews di Cronaca

Festa Internazionale del Film di Roma, 67 film e 19 corti: presentata VIII edizione

VIDEO > Banksy fa sfilare peluche urlanti verso il macello, la nuova provocazione dello street artist

Print Friendly, PDF & Email
Share.