Barillari (M5s Lazio) sveglia i suoi: dalla base poche proposte ai consiglieri

3

Barillari ha deciso di dare una mossa ai suoi pubblicando un appello sulle pagine internet del M5S del Laziobarillari 

(MeridianaNotizie) Roma, 1 ottobre 2013 – Anche i 5 stelle del Lazio non brillano certo per compattezza e collaborazione. Davide Barillari capogruppo grillino in Regione non ce la fa più, si toglie la sua aria da uomo pacato e spara sui suoi “simili”. Attivisti poco attivi nel Movimento 5 Stelle del Lazio negli ultimi tempi. Troppo pochi i suggerimenti che arrivano dalla base ai consiglieri regionali, troppo pochi feedback agli argomenti di discussione lanciati nell’apposito forum, per un movimento che fa della partecipazione la sua bandiera. Così Barillari ha deciso di dare una mossa ai suoi pubblicando un appello sulle pagine internet del M5S del Lazio. Come sempre on-line, come sempre comunicati aperti a tutti. Il giovane consigliere si concentra su problematiche quali la mancata discussione delle proposte di legge e soprattutto la gestione della malasanità laziale.

“Spesso i nostri meetup sono concentrati sulle emergenze locali del proprio comune o sulle problematiche organizzative del proprio territorio provinciale – scrive Barillari – Il gruppo consiliare del M5S alla Regione Lazio, per poter operare al meglio delle proprie capacità e in modo ancora più efficace, ha bisogno di una partecipazione più attiva dei meetup stessi e di tutti gli attivisti laziali. In attesa del Parlamento Elettronico Online, abbiamo aperto una cartella dedicata alla nostra attività legislativa, in modo da condividere non solo con i tavoli tematici di lavoro, ma anche con tutti i meetup, le proposte di legge che stiamo analizzando e quelle che vorremmo proporre in consiglio regionale. Finora purtroppo sono arrivati pochissimi feedback, mentre è fondamentale che tematiche regionali di forte impatto sulla vita di tutti noi e su tutte le province laziali, siano analizzate con la dovuta attenzione da parte degli attivisti”. Non va molto meglio, secondo quanto scrive Barillari, anche sul versante delle segnalazioni dei casi di mala gestione della sanità: “Un altro aspetto particolare sul quale chiediamo un aiuto – continua il capogruppo alla Pisana – sono i temi sanitari e sociali: abbiamo aperto un’ulteriore cartella per raccogliere segnalazioni di malasanità e di problematiche relative ai presidi ospedalieri sul territorio. Ad oggi, 1 ottobre 2013, siamo arrivati a 18 fascicoli di inchiesta che abbiamo aperto a fronte di segnalazioni ricevute da parte di singoli cittadini, spesso nemmeno attivisti del movimento. Un motivo in più, quindi, per i meetup nel darci una mano lavorando a stretto contatto con i portavoce in regione. Come vedete vogliamo ribadire il nostro appello, già chiesto in varie occasioni, per un aiuto e un sostegno…ma anche per ottenere maggiori informazioni (dati, analisi, documenti e materiale) e input da parte dei meetup territoriali”.

Per Barillari, dal rafforzamento di questi canali di comunicazione diretta “ne beneficeranno tutti: i portavoce, che avranno non solo materiale di lavoro più completo e dettagliato, ma avranno anche un feedback costante riguardo le priorità da portare in regione, nelle diverse commissioni e svolgeranno il proprio ruolo di porta voce nel massimo della condivisione e della trasparenza; i meetup, che stabilendo un contatto diretto con gli eletti regionali, possono recuperare informazioni sui progetti e sui finanziamenti che impattano sul loro territorio, così come sulle risposte che la regione stessa da’ alle loro richieste in forma di interrogazioni; i cittadini, che grazie a questa stretta collaborazione meetup-portavoce, possono verificare la reale efficacia dell’azione del M5S nella risoluzione dei problemi, città per città e provincia per provincia”. Possibile che anche i neo-elettori cinque stelle stiano vivendo la sfiducia verso i politici tanto cara ai vecchi partiti? Ebbene si, è successo anche a loro; il tradizionale sistema partitico che tanto combattevano li ha inglobati e ne sono esterrefatti.  Chissà che a tal proposito Grillo non emetta una fatwa anti-pigrizia-attivisti.

Luisa Deiola

Altre vidoenews su Politica:

VIDEO > Lodo Mondadori, fuorionda choc di Berlusconi: Napolitano ha interferito con la Cassazione

Default capitolino, Pdl accanto a Marino per chiedere aiuti al governo

VIDEO > Grillo: Letta mentì sul Mattarellum, l’ha bocciato lui

Print Friendly, PDF & Email
Share.