VIDEO > Hit parade dei sindaci, Marino scende al sesto posto. Ultimo De Magistris

3

 La new entry Ignazio Marino, sindaco di Roma, è al sesto posto con il 53,6% di gradimento da parte dei romani.

(MeridianaNotizie) Roma, 16 ottobre 2013 – Tempo di giudizi per i sindaci italiani, Monitorcittà stila la sua trimestrale classifica che misura l’indice di gradimento dei cittadini sull’operato di chi li amministra. In testa troviamo Michele Emiliano, primo cittadino di Bari, che, il 59,2%, precede il collega genovese Marco Doria (58,6%) e quello milanese Giuliano Pisapia (58,5%). Fuori dal podio il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, che pure cresce dello 0,7% nel gradimento dei suoi concittadini e ottiene il 56,5%. Si muove dello 0,7%, ma in negativo, il sindaco Piero Fassino (Torino) che si posiziona al quinto posto chiudendo la top 5 dei sindaci delle aree metropolitane con il 55,3%. classifica-sindaci2

 La new entry Ignazio Marino, sindaco di Roma, è al sesto posto con il 53,6% di gradimento da parte dei romani. Forse il sindaco capitolino è stato penalizzato dalle polemiche sorte con il progetto della pedonalizzazione dei fori, della nomina poi revocata del capo dei vigili urbani, della probabile ipotesi di aumento delle tasse comunali o forse è il suo look da ciclista incallito a non piacere ai tanti romani amanti della macchina?

In fondo alla classifica ci sono il sindaco di Bologna Virginio Merola, in settima posizione con il 53% di gradimento da parte dei cittadini), Giorgio Orsoni, sindaco di Venezia, ottavo con il 52,8%, e ultimo al nono posto Luigi De Magistris (apprezzato dal 49,5% dei napoletani). I nove sindaci presenti in classifica sono otto di centrosinistra e uno ex Idv ora Movimento Arancione (Luigi De Magistris).

Altre videonews di Politica

VIDEO > Fratelli d’Italia: sgomberare il Teatro Valle Occupato per restituirlo ai cittadini

Megacompensi Rai, Grillo: verremo a cantare a Sanremo

VIDEO > Sbarchi a Lampedusa, contro il traffico di esteri umani al via MareNostrum

Print Friendly, PDF & Email
Share.