Allarme gelo, scuole al freddo e sotto l’acqua

1

Il maltempo si è abbattuto sulla Capitale e non risparmia neanche le scuole, a rischio freddo per mancanza di termosifoni e possibili allagamenti. Unitalsi mette a disposizione un mumero verde per i senza tetto

(MeridianaNotizie) Roma, 28 novembre 2013 –  Attila, la prima ondata di gelo di questa stagione, sta portando neve  e temperature sotto lo zero in tutta Italia. Il freddo, che si sta abbattendo sulla Capitale in questi giorni, non risparmia senza tetto e gli studenti delle scuole con inadeguati sistemi di riscaldamento. maltempo_pioggia_roma

Il maltempo che si è abbattuto sulla Capitale non risparmia neanche le scuole, alle prese con infiltrazioni da pioggia e impianti di riscaldamento mal funzionanti  e con interventi di manutenzione ridotti al lumicino per la mancanza di fondi. Le risorse per gli interventi ordinari hanno subito un taglio di circa il 20% rispetto all’anno passato. I termosifoni a singhiozzo alla scuola elementare Giacomo Leopardi, a Belsito, creano diversi problemi ai bambini che dopo l’ora di pranzo sono costretti a stare al gelo visto che all’ora di pranzo i riscaldamenti vengono spenti. La scuola materna Cerboni di via Ascalesi, a Primavalle, pochi giorni fa si è ritrovata con oltre 30 centimetri d’acqua nelle aule e per rimettere le cose a posto sono addirittura dovuti intervenire i genitori con i catini. Nell’asilo nido Eureka del Tufello invece la settimana scorsa è caduto un solaio nelle aule e nel bagno per fortuna senza vittime.

Numero verde Unitalsi per i senza tetto.“In occasione dell’ondata di freddo che ha colpito la Capitale – si legge in un comunicato – Unitalsi di Roma mette a disposizione il proprio numero verde 800062026 per segnalare situazioni di disagio di persone senza fissa dimora disabili o malate che necessitano di assistenza o del trasporto negli ospedali. Inoltre, sono stati attivati due gruppi di intervento specializzati proprio nell’assistenza in strada a persone disabili o malate. Tutte le attività sono gestite solo dai volontari dell’Unitalsi di Roma.
Alessandro Pinna, presidente della sottosezione di Roma dell’Unitalsi: “Con l’arrivo delle temperature basse abbiamo deciso di attivare un servizio speciale di assistenza per le persone senza fissa dimora con disabilità o malate. Una categoria sociale fortemente svantaggiata che spesso ha difficoltà nella mobilità o nel potere accedere al pronto soccorso degli ospedali”.

Serena Ingrati

Altre videonews su Cronaca

Atac, Micaela Quintavalle “pronti a blocco traffico se non saremo ascoltati”

Sgominata banda della Lottomatica, truffe per 270mila euro

Pizzicato con 1 kg di marijuana nello zaino, in manette un 20enne

Print Friendly, PDF & Email
Share.