Bevono, infrangono vetrine e sputano sugli agenti: arrestate e denunciate due ragazze

1

Ubriache rompono la vetrina di un negozio e insultano, con sputi e minacce, i poliziotti giunti per fermarle. Sono state arrestate due ragazze, di 19 e 20 anni.

(MeridianaNotizie) Roma, 13 novembre 2013 – Due ragazze, di 19 e 20 anni, sono state arrestate dopo aver infranto le vetrine di un negozio a calci e pugni in via Monte Testaccio a Roma, visibilmente alterate da un grosso quantitativo di alcool ingerito.113

Il proprietario del locale ha subito chiamato la Polizia per fermare le giovani. Gli agenti, giunti sul posto, sono stati ripetutamente insultati dalle ragazze ubriache, che hanno perfino sputato addosso ai poliziotti, cercando di picchiarli. Un agente per le percosse subite è stato costretto alle cure dei sanitari.

Identificate e arrestate, si tratta di N.B.C. e A.I., di origini olandesi e albanesi, residenti a Roma. Le accuse di cui dovranno rispondere sono oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale e resistenza.

Aurelio Ponzo

Altre videonews in Cronaca:

Rumeni contro romani ai due capi della città, calci e pugni in strada. 12 gli arrestati

VIDEO > MetroC accordo raggiunto. Finita tra gli applausi dei lavoratori l’occupazione in Campidoglio

VIDEO > Tragedia di Lampedusa, 89 superstiti accolti nella capitale. Per loro 35 euro a testa

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.