Recuperato l’aereo di Missoni a Los Roques, il relitto era a 75 metri di profondità

2

‘Le parti più grosse della carlinga sono state sollevate con due grandi globi, il che ha d’altro lato permesso di stendere una rete sul fondo del mare, per poi riportare in superficie – anche le altre parti del relitto”

(MeridianaNotizie) Roma, 25 novembre 2013 – I tecnici venezuelani sono riusciti a riportare in superficie le diverse parti del relitto dell’aereo caduto in mare a Los Roques il 4 gennaio con a bordo Vittorio Missoni, la moglie Maurizia Castiglioni, Guido Foresti, Elda Scalvenzi, e due piloti di Caracas. Lo ha reso noto all’ANSA una fonte della procura della capitale. Missoni Loves Leaves - 2012 Milan Design Week

”E’ stata un’operazione complessa sul piano tecnico”, hanno dal canto loro reso noto fonti dell’ ambasciata italiana, ricordando che ”l’aereo si trovava a circa 75 metri di profondità”. ”Le parti più grosse della carlinga sono state sollevate con due grandi globi, il che ha d’altro lato permesso di stendere una rete sul fondo del mare, per poi riportare in superficie – anche le altre parti del relitto”, hanno precisato le fonti.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca

Cannabis cup, ad Amsterdam il festival degli esperti mondiali di marijuana

Prima scrocca il pranzo poi colpisce l’ospite alla testa e ruba 100 euro, 28enne in manette

Maltempo, arriva Attila il flagello di Dio. Dopo le piogge arriva la neve e il gelo artico

Print Friendly, PDF & Email
Share.