Stazione di Trastevere come una discarica a cielo aperto, la denuncia di Codici

1

Da anni Codici denuncia la situazione di degrado e sporcizia della Stazione Trastevere, oggi chiede al Comune un intervento per riqualificare la zona

(MeridianaNotizie) Roma, 27 novembre 2013 – Codici, Centro per i diritti del Cittadino, chiede al Comune maggiori controlli e pulizia della stazione di Trastevere.

Ci sono angoli che sembrano lasciati nel più completo abbandono, i rifiuti sono in terra, si possono scorgere bottiglie, lattine, persino un passeggino e un carrello della spesa. Non stiamo parlando di una zona sperduta, o di una discarica a cielo aperto, ma della Stazione Trastevere, il binario del quarto scalo ferroviario della Capitale, lo stesso sul quale ogni anno transitano circa 5 milioni di passeggeri. stazione trastevere.jpg2

Anche spostandosi la situazione non migliora, anzi, sembra peggiorare. Un esempio sono le scale che collegano la strada sottostante alla Stazione: il verde dell’erba è ormai ricoperto da un tappeto di pattume che nessuno si preoccupa più di pulire. Anche le fermate dell’autobus sono circondate da sporcizia, probabilmente per la mancanza di cestini. Non mancano neanche le centraline con i cavi pericolosamente scoperti, diventate anch’esse pattumiere, o il contatore dell’acqua aperto, lasciato alla mercé di tutti. Nel parcheggio c’è anche un furgone abbandonato in cui si intravede una pentola, un probabile rifugio di uno dei tanti senzatetto della Capitale. Ma per gli abitanti della zona questo degrado non è di certo una novità. Codici da anni lamenta il degrado imperante nell’area, in particolare nelle aiuole e nelle scale sopra citate. Sono molte, infatti, le segnalazioni di cittadini che lamentano cattivi odori, sporcizia, malvivenza.

Ma la storia non finisce qui. Anche il sottopassaggio che collega la Stazione Trastevere a viale Marconi non vanta una buona reputazione. La galleria, infatti, è imbrattata dai writer e soggetta a infiltrazioni d’acqua che allaga, a tratti, il sottopassaggio. Non si salva dall’incuria neanche viale Marconi. Quello che dovrebbe essere uno dei più importanti assi commerciali della Capitale soffre di un pessimo servizio di raccolta dei rifiuti. È sufficiente fare una passeggiata per riscontrare le immagini di degrado che si vedono nel servizio del Codici. Ma nemmeno questa, in fondo, è una novità, basta chiederlo ai residenti della zona, abituati, loro malgrado, ad una situazione che va avanti da fin troppo tempo.

Serena Ingrati

Altre videonews su Cronaca

VIDEO > Gianni Pittella e l’inglese, lo show del vicepresidente del Parlamento europeo

tac, Micaela la pasionaria “scusateci per il disagio e scioperiamo insieme”

Tragedia sulla Pontina, 25enne si lancia dal cavalcavia

Print Friendly, PDF & Email
Share.