Terremoto di magnitudo 3.8 tra Lombardia e Piemonte. Paura tra Voghera e Pavia

0

L’epicentro sarebbe nel comune di Godiasco con magnitudo 3.8 della scala Richter. Una terza scossa alle 12,40 è stata meno forte (2.5).

(MeridianaNotizie) Roma, 21 novembre 2013 – Paura al Nord per due forti scosse di terremoto, molto ravvicinate tra loro, avvertite dalla cittadinanza intorno alle 12:30 di questa mattina. Le scosse, che hanno interessato le zone tra il Piemonte e la Lombardia, sono state rispettivamente di magnitudo 3.1 e 3.8., e sono state segnalate a Voghera (Pavia) e nell’Oltrepò Pavese. Decine di segnalazioni tra Pavia e Voghera, le zone in cui le scosse sono state avvertite in modo più evidente. Gli studenti a Voghera sono stati fatti uscire dalle scuole, mentre sono parecchi i dipendenti delle aziende e i semplici cittadini che si sono riversati in strada. Finora, nessuna segnalazione di danni. terremoto1

Secondo quanto si è appreso la prima chiamata giunta alla centrale operativa del 118 è stata per via di una crisi isterica che ha colpito uno studente di un liceo scientifico di Voghera (Pavia). Dal comando dei Vigili del Fuoco – riferisce il 118 – non risulterebbero crolli. In alcuni stabili, per lo più scuole e ditte, ci sono state delle spontanee evacuazioni su iniziativa di dirigenti scolastici e responsabili aziendali della sicurezza. La scossa è stata avvertita anche nell’alessandrino, in particolare a Tortona e nei paesi vicini. Non si registrano danni a persone o cose, ma soltanto paura tra gli abitanti.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca

VIDEO > Parco Garbatella, bambini e rifugiati piantano nuovi alberi contro il degrado

In manette la “Regina del furto”, 59 precedenti e 3 alias diversi

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.