VIDEO ESCLUSIVO, quando Gabriele Paolini accusava i pedofili

2

Solo a febbraio scorso Gabriele Paolini improvvisava uno show di fronte al comitato elettorale di San Giovanni del Movimento 5 Stelle, nel quale accusava, con megafono alla mano, i pedofili. Un video che fa riflettere oggi alla luce del suo arresto per induzione alla prostituzione minorile e produzione di materiale pedopornografico.

(MeridianaNotizie) Roma, 11 novembre 2013  – Si complica ora la situazione per Gabriele Paolini, arrestato con l’accusa di induzione alla prostituzione minorile e produzione di materiale pedopornografico. Ad incastrarlo la denuncia presentata dai titolari di un laboratorio fotografico di Riccione, che avevano ricevuto via internet, da un  punto vendita di Roma, alcuni file da stampare che ritraevano scene di sesso tra Paolini e alcuni ragazzi minorenni. I Carabinieri di via InSelci hanno cosi accertato che i file fotografici in questione erano stati consegnati per la stampa dallo stesso Paolini, che si era servito dello stesso punto vendita di via Nomentana, anche per la masterizzazione su DVD di alcuni video amatoriali, da lui realizzati, che non erano ancora stati cancellati dal server informatico del laboratorio fotografico. paolini-show2

Dall’analisi del materiale sequestrato è emerso che i video ritraevano scene di sesso tra il Paolini e vari ragazzi adolescenti che venivano indotti al compimento degli atti sessuali, dietro promessa di pagamento di somme di denaro e che erano consapevoli di essere video ripresi. I due ragazzi sono stati identificati, si tratta di minori di 16 anni entrambi italiani e studenti. E’ stato identificato anche un terzo minore, sempre di 16 anni di nazionalità rumena, ripreso nudo mentre Paolini gli proponeva di avere un rapporto sessuale con lui.

Nel corso delle operazioni sono state effettuate perquisizioni domiciliari e sequestrato materiale, anche di natura informatica, ritenuto utile al proseguo delle indagini. E’ stata anche individuata e sequestrata la cantina ove venivano portati i giovani per consumare i rapporti sessuali a pagamento. Il disturbatore tv si trova ora agli arresti a Regina Coeli, mercoledì dovrà rispondere alle domande del gip.

Cristina Pantaleoni

Altre videonews di Cronaca

In Erasmus si studia e si lavora, spacciava marijuana tra gli universitari

In manette 7 truffatori, rubavano identità per chiedere finanziamenti

Dove investire a Londra dal 2014 al 2018?

Print Friendly, PDF & Email
Share.