VIDEO > Muore Marcello D’Orta scrittore di “Io speriamo che me la cavo”, aveva 60 anni

0

Marcello D’Orta divenne famoso in quello stesso anno pubblicando da Mondadori un libro destinato a diventare un bestseller, «Io speriamo che me la cavo», che ha venduto più di un milione di copie

(MeridianaNotizie) Roma, 19 novembre 2013 – È morto questa mattina alle 5:40 nella sua Napoli, Marcello D’Orta, 60 anni, l’autore di ‘Io speriamo che me la cavo’, ammalato da tempo di cancro, l’ex maestro elementare era diventato noto con il best seller dal quale venne ricavato anche un film. Era impegnato ora nella stesura di un libro su Gesù. La notizia è stata data dal figlio, padre Giacomo. I funerali si terranno domani nella Basilica di San Francesco da Paola, in piazza Plebiscito a Napoli. Lascia la moglie Laura. d-orta-marcello

I funerali saranno celebrati domani alle ore 12 nella Basilica di San Francesco di Paola, in piazza Plebiscito a Napoli, dove l’omelia sarà tenuta dal figlio. Nonostante la malattia, D’Orta ha scritto fino a poche settimane fa ed era impegnato nella stesura di un libro su Gesù, che ancora non aveva un titolo preciso. «Mio padre è stato un credente che ha sempre approfondito la sua fede in un modo meraviglioso», ha detto il figlio Giacomo.

Maestro elementare per una dozzina di anni, fino al 1990, Marcello D’Orta divenne famoso in quello stesso anno pubblicando da Mondadori un libro destinato a diventare un bestseller, «Io speriamo che me la cavo», che ha venduto più di un milione di copie: raccoglie sessanta temi scritti da ragazzi di una scuola elementare della città di Arzano, in provincia di Napoli. Liberamente ispirato a questo libro, è l’omonimo film del 1992 diretto da Lina Wertmuller. Nel 2007 il libro è diventato una commedia con Maurizio Casagrande, con le musiche di Enzo Gragnaniello.

 

servizio di Alexander Sciarra

Altre videonews di Cronaca

San Lorenzo, rubano l’incasso di un locale con la scusa di un pacchetto di patatine

VIDEO > Concorsone Comune di Roma, Nieri: Non vogliamo annullarlo. Buste in mano alla magistratura

VIDEO > Truffa all’ UE, 9mln per costruire autostrade e ospedali in Africa. Gdf scopre scopre progetti fasulli

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.