VIDEO > Quando l’evasione è di famiglia, nel barese24 mln sottratti al fisco

1

Oltre alla maxi-evasione, l’intera famiglia dovrà rispondere all’Autorità Giudiziaria di reati tributari.

(MeridianaNotizie) Roma, 25 novembre 2013 – Si tratta di una vera e propria “joint venture” dell’evasione realizzata da un nucleo familiare di Conversano (BA) che operava nelle più svariate attività, dalla ristorazione, al commercio di veicoli e a quello di calzature, accumunate dall’ unico scopo di evadere il fisco.

A scoprirla, sono stati i Finanzieri della Compagnia di Monopoli, i quali, a seguito di un’attività ispettiva a carattere fiscale, concentrata, soprattutto, sull’esame dei flussi finanziari confluiti in diversi conti correnti bancari e postali, hanno constatato l’evidente sproporzione tra i redditi dichiarati al fisco e l’elevato tenore di vita di un intero nucleo familiare che, aveva accumulato un cospicuo patrimonio immobiliare e mobiliare. evasione-bari2

In particole, le Fiamme Gialle hanno rilevato che alla famiglia in questione (padre, madre e due figli), facevano capo ben 9 imprese tra società e ditte individuali, le quali hanno sottratto al fisco ben 24 milioni di euro di ricavi non dichiarati e omesso versamenti di Iva per oltre 5 milioni. Oltre alla maxi-evasione, l’intera famiglia dovrà rispondere all’Autorità Giudiziaria di reati tributari.

Altre videonews di Cronaca

Sposa e schiava a 16 anni, si ribella e giù botte al campo nomadi La Barbuta

Piove in treno, accade sulla linea Pisa – Aulla

Rame, furti in aumento del 12% nei primi 6 mesi del 2013. Il Lazio fra le regioni più colpite

Print Friendly, PDF & Email
Share.