Villa Volpi for sale. 33 mln di euro per il set di “Divorzio all’italiana” e “Compagni di scuola”

0

“È in vendita Villa Volpi, uno dei più noti simboli della città di Sabaudia e set di molte pellicole che hanno fatto la storia del cinema”. Lo si legge nella sezione news del sito dell’agenzia immobiliare Immobiliare.it.

(MeridianaNotizie) Roma, 4 novembre 2013 – Villa Volpi for sale. “È in vendita Villa Volpi, uno dei più noti simboli della città di Sabaudia e set di molte pellicole che hanno fatto la storia del cinema”. Lo si legge nella sezione news del sito dell’agenzia immobiliare Immobiliare.it. “La villa – si legge nell’articolo – costruita alla fine degli anni ’50 per la contessa Nathalie Volpi di Misurata, moglie di Giuseppe Volpi di Misurata, ministro fascista e fondatore del Festival del Cinema di Venezia, ha da sempre esercitato un grande fascino per il mondo della celluloide che le ha reso tributo scegliendola come set di celebri film come ‘Scipione l’Africano‘ (pellicola in cui debuttò, appena diciassettenne, Alberto Sordi), ‘Divorzio all’Italiana’ e, più recentemente, ‘Compagni di Scuola’ di Carlo Verdone. Il progetto fu delegato dalla contessa all’architetto milanese Tommaso Buzzi che disegnò un vero capolavoro a cavallo fra il maestoso stile delle ville di Palladio e quelle imperiali di Settimio Severo che venivano scoperte proprio negli anni in cui Volpi di Misurata era il governatore della Tripolitania. La casa si trova immersa in un parco di 10 ettari. Da una parte è accessibile dal mare su cui vanta una spiaggia di 400 metri, dall’altra è raggiungibile via terra e dal retro si può arrivare ad un lago su cui si gode di una fantastica e alternativa vista della parte posteriore della villa. Nell’edificio centrale, da cui poi si originano due ali laterali, si trova un ampio ingresso, il salone e la sala da pranzo e, al piano superiore, tre camere da letto. Nella parte sinistra si trovano altre quattro camere da letto con veduta sul mar Tirreno, mentre l’ala destra è dedicata alla cucina e a una sala da pranzo affrescata. Da questa parte si trovano anche altre due zone della proprietà che sono destinate agli inservienti”. villa-sabaudia

“Da un percorso sotterraneo – continua l’articolo – si arriva ad altre due ali: una dedicata agli appartamenti per gli ospiti con tre camere da letto e l’altra adibita a garage. Sulla spiaggia si trovano ancora un cottage privato e una stalla. L’agenzia che si occupa della vendita per conto di Giovanni, figlio dei conti e attuale proprietario, non pubblica il prezzo dell’immobile, ma riserva le trattative esclusivamente a chi è realmente interessato a non farsi scappare questo raro pezzo di architettura e di storia del cinema”. Dentro quella costruzione che non passa certo inosservata sul litorale di Sabaudia ci sono sette camere da letto, ampi saloni, ambienti di disimpegno e salotti oltre alla cucina. Spazi che nel tempo hanno ospitato i grandi del cinema, della cultura, e sono spesso finiti nelle inquadrature di film. Intorno c’è anche un’area di una decina di ettari. Insomma tutti gli ingredienti per vacanze da sogno per una cifra di non meno di una trentina di milioni.

Altre videonews di Cronaca

Mille gatti salvati dalla lama degli chef cinesi rischiano di nuovo la/e vita/e

“Moana Pozzi non è morta quel giorno”, la verità di Eva Henger sulla pornostar

Tesoro di Hitler, 1500 opere d’arte che si credevano perdute ritrovate a Monaco di Baviera

(MeridianaNotizie) Roma, 4 novembre 2013 – Villa Volpi for sale. “È in vendita Villa Volpi, uno dei più noti simboli della città di Sabaudia e set di molte pellicole che hanno fatto la storia del cinema”. Lo si legge nella sezione news del sito dell’agenzia immobiliare Immobiliare.it.

“La villa – si legge nell’articolo – costruita alla fine degli anni ’50 per la contessa Nathalie Volpi di Misurata, moglie di Giuseppe Volpi di Misurata, ministro fascista e fondatore del Festival del Cinema di Venezia, ha da sempre esercitato un grande fascino per il mondo della celluloide che le ha reso tributo scegliendola come set di celebri film come ‘Scipione l’Africano’ (pellicola in cui debuttò, appena diciassettenne, Alberto Sordi), ‘Divorzio all’Italiana’ e, più recentemente, ‘Compagni di Scuola’ di Carlo Verdone. Il progetto fu delegato dalla contessa all’architetto milanese Tommaso Buzzi che disegnò un vero capolavoro a cavallo fra il maestoso stile delle ville di Palladio e quelle imperiali di Settimio Severo che venivano scoperte proprio negli anni in cui Volpi di Misurata era il governatore della Tripolitania. La casa si trova immersa in un parco di 10 ettari. Da una parte è accessibile dal mare su cui vanta una spiaggia di 400 metri, dall’altra è raggiungibile via terra e dal retro si può arrivare ad un lago su cui si gode di una fantastica e alternativa vista della parte posteriore della villa. Nell’edificio centrale, da cui poi si originano due ali laterali, si trova un ampio ingresso, il salone e la sala da pranzo e, al piano superiore, tre camere da letto. Nella parte sinistra si trovano altre quattro camere da letto con veduta sul mar Tirreno, mentre l’ala destra è dedicata alla cucina e a una sala da pranzo affrescata. Da questa parte si trovano anche altre due zone della proprietà che sono destinate agli inservienti”.
“Da un percorso sotterraneo – continua l’articolo – si arriva ad altre due ali: una dedicata agli appartamenti per gli ospiti con tre camere da letto e l’altra adibita a garage. Sulla spiaggia si trovano ancora un cottage privato e una stalla. L’agenzia che si occupa della vendita per conto di Giovanni, figlio dei conti e attuale proprietario, non pubblica il prezzo dell’immobile, ma riserva le trattative esclusivamente a chi è realmente interessato a non farsi scappare questo raro pezzo di architettura e di storia del cinema”.

Dentro quella costruzione che non passa certo inosservata sul litorale di Sabaudia ci sono sette camere da letto, ampi saloni, ambienti di disimpegno e salotti oltre alla cucina. Spazi che nel tempo hanno ospitato i grandi del cinema, della cultura, e sono spesso finiti nelle inquadrature di film. Intorno c’è anche un’area di una decina di ettari. Insomma tutti gli ingredienti per vacanze da sogno per una cifra di non meno di una trentina di milioni.

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.