Voci di pena di morte per i marò ma l’India smentisce

0

Secondo il quotidiano indiano “The Hindustan Times” i due marò rischierebbero la pena di morte. Il Governo indiano ha smentito, ribadendo che sul caso non si applica la pena capitale.

(MeridianaNotizie) Roma, 29 novembre 2013 – Secondo il quotidiano indiano “The Hindustan Times“, i due marò italiani detenuti in India da quasi due anni, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, rischierebbero la pena di morte.marò

L’India ha però smentito, chiarendo, attraverso il portavoce Syed Akbaruddin, che “il caso non rientra tra quelli che sono punibili con la pena di morte”. “In una dichiarazione al Parlamento lo scorso 22 marzo – ha continuato – il Ministro degli Esteri Salman Khushid escludeva la pena di morte aggiungendo che si applicava solo nei casi rari tra i più rari”. Non sono state confermate dal portavoce le voci, riportate dalla stampa, secondo cui la NIA (National Investigation Agency) avrebbe presentato un rapporto al Ministero degli Interni indiano, in cui è richiesta l’applicazione di una legge che condanna alla pena di morte chi compie un omicidio. Akbaruddin si è limitato a ripetere ciò che è stato detto dal Ministro degli Esteri in Parlamento.

In occasione del ritorno in India dei due marò, lo scorso marzo, il capo della diplomazia indiana, Salman Khurshid, aveva rassicurato il Governo italiano durante una dichiarazione alla Camera bassa, sottolineando che il caso dei marò “non ricade nella categoria di quelle materie che richiedono l’applicazione della pena di morte”.

Staffan De Mistura, inviato del governo per la vicenda dei due marò, ha annunciato che saranno fatte tutte le possibili “mosse e contromosse”. “Si tratta di illazioni di stampa che né l’Italia né l’India commentano – ha precisato il diplomatico – anche in passato le illazioni sono state smentite dai fatti”.

Aurelio Ponzo

Altre videonews in Cronaca:

Allarme gelo, scuole al freddo e sotto l’acqua

Atac, Micaela Quintavalle “pronti a blocco traffico se non saremo ascoltati”

Sgominata banda della Lottomatica, truffe per 270mila euro

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.