VIDEO > Banda della Magliana, gli Studios ex De Paolis tornano di proprietà di Roma Capitale

0

Con il trasferimento degli Studios al Comune, secondo l’assessore capitolino alle sviluppo delle periferie, infrastrutture e manutenzione urbana, Paolo Masini, “abbiamo sbloccato un ultimo tassello che consentirà, attraverso un accordo con il ministero delle infrastrutture e trasporti, di valorizzare quell’aera.”

(MeridianaNotizie) Roma, 27 novembre 2013 – Un’area di 22mila metri quadrati confiscata negli anni ‘90 alla Banda della Magliana torna proprietà di Roma Capitale: sono gli Studios cinematografici ex De Paolis di via Tiburtina.  L’area, che comprende diversi fabbricati utilizzati attualmente per registrazioni televisive e riprese cinematografiche e due capannoni in disuso, ospiterà le botteghe di artigiani e artisti con l’obiettivo di “rilanciare il tessuto di artigianato e professioni dell’arte e della creatività anche digitale”. studios-tiburtina3

Con il trasferimento degli Studios al Comune, secondo l’assessore capitolino alle sviluppo delle periferie, infrastrutture e manutenzione urbana, Paolo Masini, “abbiamo sbloccato un ultimo tassello che consentirà, attraverso un accordo con il ministero delle infrastrutture e trasporti, di valorizzare quell’aera.” Il trasferimento a Roma Capitale comporterà per le casse comunali l’introito del canone d’affitto mensile (24mila euro), risorse che saranno destinate a progetti di autopromozione e sviluppo delle periferie, in particolare del quadrante Tiburtina-Pietralata. “Quello di oggi – ha spiegato Masini– è un passaggio importante dal punto di vista simbolico. In questo modo preserveremo l’origine di quel luogo che è deputato alla creatività.”

 L’intero complesso degli Studios, dopo essere stato confiscato ad Enrico Nicoletti, è stato gestito fino ad oggi dal Demanio dello Stato e dall’Agenzia dei beni confiscati e affittato a operatori cinematografici privati. Inoltre, a Palazzo Senatorio si sta lavorando per un progetto per l’affidamento a finanziatori privati da individuare tramite gara pubblica europea in modo da riqualificare i fabbricati senza che l’amministrazione capitolina sostenga alcun costo.

Il servizio di Teresa Ciliberto

Altre videonews di Roma Capitale

Mafia, Roma Capitale e Libera Terra insieme nella lotta alla legalità

Bilancio Roma Capitale, schermaglie via twitter tra Alemanno e Belviso

VIDEO > Art Cities Exchange 2014, il turismo italiano punta al mercato degli Emirati Arabi

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.