VIDEO > Rifiuti, Cisl lancia allarme: Lazio ultima regione in Italia per raccolta differenziata

1

Per Cisl Lazio serve responsabilità sull’incremento della raccolta differenziata con la realizzazione degli obiettivi fissati dal Patto Ama-Conai che, per il triennio 2012-2015, prevede un passaggio dal 26% al 60% del ricorso alla differenziata

(MeridianaNotizie) Roma, 6 novembre 20134 – In Italia nel 2011 sono stati spesi quasi 8 miliardi e mezzo di euro per i rifiuti. Solo Roma ne spende più di 1 miliardo di euro. Con questi dati si apre il convegno “Rifiuti, ambiente, energia nel territorio per esercitare responsabilità”, organizzato da Cisl Roma e Lazio. “Si avverte l’esigenza forte di cambiamento e di progettualità”- ha sottolineato Mario Bertone, segretario generale Cisl Roma e Lazio – “Esercitare responsabilità significa progettare, scegliere, favorire la partecipazione intorno all’idea che si vuole attuare e rendere concrete le decisioni assunte per il raggiungimento degli obiettivi fissati rivolti al bene comune della collettività. cisl3

Le istituzioni sono ingessate da una politica che non riesce a esprimere e affermare posizioni preferendo schierarsi in favore di interessi particolari, nonché legittimi, piuttosto che alimentare quelle logiche realmente partecipative di coinvolgimento atte a favorire quel processo di sensibilizzazione utile non solo a creare coscienze, ma anche alla costruzione di progetti validi, efficienti e sostenibili”, ha concluso Bertone.

Per Cisl Lazio, infatti, serve responsabilità su: incremento della raccolta differenziata, a Roma, in particolare, con la realizzazione degli obiettivi fissati dal Patto Ama-Conai che, per il triennio 2012-2015, prevede un passaggio dal 26% al 60% del ricorso alla differenziata con un aumento del numero di utenti coinvolti di 2.700.000; gestione delle risorse dedicate a questa operazione stanziate dal Governo; avvio dell’iter di revisione del Piano di gestione dei rifiuti regionale; stanziamento di 150 milioni di euro per aumentare il riutilizzo e il riciclaggio dei rifiuti oltre il reimpiego delle materie prime da parte della Regione Lazio e, infine, la previsione di aziende dedicate al settore in grado presidiare l’intero ciclo dei rifiuti attraverso le quali favorire la diminuzione dei livelli di inquinamento e, allo stesso tempo, il contenimento di atteggiamenti sociali ostili. Presenti all’evento il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, e il sindaco di Roma, Ignazio Marino.

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews su Lazio Regione:

Alitalia, il Consiglio regionale del Lazio vota mozione per riassorbire gli ex lavoratori

VIDEO > Agricoltura, la Regione Lazio sblocca 6 mln euro per pagamento debiti e lancia la nuova Arsial

M5S, Barillari: diretta web per i lavori della Regione. Dal grillino nuova lettera a Zingaretti

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.