VIDEO > GiovaniMediciDay, cambiare il Paese per non cambiare Paese

2

Una protesta per chiedere a governo e Parlamento lo stanziamento urgente di fondi per investire nel settore della formazione di area sanitaria

(MeridianaNotizie) Roma, 12 dicembre 2013 –  “I camici bianchi del futuro siamo noi: ridateci i nostri sogni”, “Cambiare il Paese per non cambiare Paese”. Con questi slogan centinaia di giovani medici1giovani medici, in camice bianco, si sono riuniti in piazza Montecitorio per il #GiovaniMediciDay.

Chiedono a governo e Parlamento lo stanziamento urgente di fondi nel Ddl di Stabilità. “Investimenti nel settore della formazione di area sanitaria, strategico per il Servizio sanitario nazionale e per la tutela della salute dei cittadini”. C’è anche la richiesta di interventi strutturali, nella direzione di una sanità “senza sprechi e inappropriatezze, che riconosca il merito e valorizzi la qualità”.

«Il nostro è un sit in non sindacale: ci battiamo per cambiare le cose perché c’è in gioco il nostro futuro», spiega Andrea Silenzi, vice presidente dell’Associazione italiana giovani medici (Sigm). È stata chiamata a raccolta la componente più giovane della professione medica e della sanità, studenti di medicina inclusi, per chiedere “un cambio di rotta e una netta discontinuità nelle politiche sanitarie e professionali”.

Il servizio di Teresa Ciliberto

Altre videonews di cronaca

VIDEO > All’Assemblea Nazionale la CNA indica le ricette per combattere la crisi

VIDEO > A Talenti nasce Rinascimento Terzo, a Roma la più grande centrale geotermica d’Europa

Sfregia la moglie con l’acido e colpisce anche la figlia, fermato un bengalese 50enne

Print Friendly, PDF & Email
Share.