VIDEO > Parmitano incontra i piccoli pazienti del Bambino Gesù: “la prossima volta porta anche noi!”

0

I bambini hanno donato all’astronauta un rilievo in cartapesta a forma rettangolare che hanno realizzato per l’occasione.

(MeridianaNotizie) Roma, 11 dicembre 2013 – “La prossima volta porta anche noi!” é la richiesta che i piccoli del Bambino Gesù hanno rivolto all’astronauta Luca Parmitano, durante la visita all’ospedale Pediatrico romano. In una ludoteca affollatissima, la curiosità dei bambini si è scatenata “Come erano i pianeti visti da lassù?”, “hai visto Giove?”, “e la Supernova?”. E ancora: “E’ vero che le stelle sono più di tutti i granelli di sabbia che si trovano sulla Terra?”, “come si mangia nello spazio?”, “e come si fanno i bisogni.  Parmitano ha saputo rispondere con semplicità e allegria alle curiosità dei bimbi, che con un’età media di 6-7 anni hanno mostrato una grandissima vivacità e voglia di sapere.bg

A Matteo che gli chiedeva come si fa a stare nello spazio per sei mesi, Parmitano ha risposto scherzando: “Eh! ci vuole tanta pazienza!”. Incredibile la quantità di domande tecniche: “E’ vero che la navicella, nella fase di rientro sulla Terra, si divide in tre parti una volta che rientra nell’atmosfera?”, ha per esempio chiesto Carlo. I bambini hanno poi donato all’astronauta un rilievo in cartapesta a forma rettangolare che hanno realizzato per l’occasione. Raffigura una navicella con accanto un pianeta e, in basso a sinistra, due personaggi: uno indossa una tuta spaziale e dice: “La prossima volta porta anche noi”. La visita e’ durata oltre un’ora e si e’ conclusa con una serie di autografi e di foto con i piccoli pazienti.

“Le domande dei bambini sono bellissime perché c’è molta fantasia, molta curiosità. Sono affascinati dallo spazio e la loro generazione farà dei voli che andranno oltre l’orbita terrestre”, ha sottolineato l’astronauta. Per il presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Giuseppe Profiti: “siamo particolarmente contenti che il Maggiore Parmitano, l’astronauta che incarna il sogno di milioni di bambini – volare sereni tra le stelle – abbia voluto condividere il suo tempo e il suo entusiasmo con i bimbi dell’Ospedale. Oggi, con la sua presenza, è riuscito a portare tra i nostri piccoli pazienti un pezzetto di quell’infinito mistero che istintivamente bramano di conoscere”.

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews su Cronaca:

VIDEO > Papa Francesco è la persona dell’anno secondo Time

VIDEO > L’Uruguay dice sì alla marijuana di stato, l’obbiettivo è contrastare i trafficanti di droga

VIDEO > Blitz interforze su Piazza Vittorio, controlli e verifiche nei ristoranti cinesi

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.