Assegnati i Bollini Rosa a 230 ospedali a misura di donna

0

Premiati dall’O.N.Da, Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna, 230 ospedali attenti alla salute femminile, con “bollini rosa”. Le strutture vincitrici verranno consigliate agli utenti dalle farmacie in tutta Italia.

(MeridianaNotizie) Roma, 3 dicembre 2013 – L’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna (O.N.Da) attribuisce un riconoscimento alle strutture ospedaliere attente alla salute femminile, attraverso l’assegnazione di “Bollini Rosa“. I criteri per l’assegnazione comprendono anche la qualità dei servizi aggiuntivi che vanno dalla documentazione informativa multilingue alla mediazione culturale, dalle diete personalizzate, tenendo conto di cultura e religione, al servizio di assistenza e ai servizi alberghieri convenzionati. Quest’anno sono stati premiati 230 ospedali, con tre bollini 65, con due 105 e con un bollino i rimanenti 60. Tra questi, 12 ospedali hanno ricevuto una menzione speciale per aver ottenuto sempre 3 bollini rosa dal 2007.bollinirosa

L’edizione di quest’anno del Bando Bollini Rosa è stata realizzata in collaborazione con AbbVie, Aon, Biogen Idec e Cosmetici Magistrali, ed è stato revisionato il questionario di candidatura degli ospedali. Come area specialistica di interesse è stata considerata la Neonatologia, mentre la Neurologia è stata integrata dalla sezione riservata alla sclerosi multipla. Sul sito www.bollinirosa.it, nell’area riservata all’iniziativa (Concorso Best Practice, HOpen Day), si può consultare la scheda degli ospedali vincitori e lasciare il proprio parere sulle esperienze personali all’interno delle strutture. Con un accordo con Federfarma, 17mila farmacie italiane potranno consigliare “l’ospedale amico delle donne più vicino, per venire incontro alle richieste del popolo femminile.

Il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, Sabrina De Camillis, ha commentato “ancora una volta O.N.Da a fianco delle donne e al loro diritto di salute; quest’anno, l’approfondimento riservato alla Sclerosi Multipla, patologia a prevalenza femminile e ad alto impatto sociale, deve impegnarci maggiormente nella riflessione e nella ricerca di soluzioni reali per curare questa malattia: bisogna lavorare per comprenderne a fondo le tante dinamiche sociali, al fine di identificarne le criticità  per la collettività”.

La Presidente di O.N.Da, Francesca Merzagora, ha sottolineato come “con 230 ospedali premiati, di cui 65 con il massimo punteggio possibile, abbiamo raggiunto qualche risultato interessante: da un lato, aver creato un oggettivo ed utile strumento di valutazione di strutture ospedaliere con reparti e servizi a ‘misura di donna’, dall’altro aver avviato e perseguito negli anni un costante processo di sensibilizzazione della sanità italiana al genere femminile nel suo complesso: servizi, attenzioni, cure, aiuto, rispetto”. “O.N.Da conferma – ha aggiunto – il proprio impegno nel promuovere, anche all’interno delle strutture ospedaliere, un approccio ‘di genere’ nella definizione e nella programmazione strategica dei servizi socio-sanitari, imprescindibile per poter garantire, secondo i principi fondamentali di parità ed equità delle cure, il diritto alla salute non solo delle donne ma anche degli uomini”.

Il Direttore della Scuola Europea di Oncologia e vicepresidente di O.N.Da, Alberto Costa, ha dichiarato che “vi sono tante ragioni per cui non essere grati ad Internet, ma se vogliamo riconoscergli un merito è senz’altro quello di avere dato la possibilità a ciascuno di sapere, di capire e di orientarsi, anche in tema di salute. Il Programma Bollini Rosa unisce all’obiettivo di fornire informazioni trasparenti sulle strutture eccellenti presenti sul territorio, l’intento, come già avviene in tutto il mondo, di passare da una ‘medicina prescrittiva’, in cui è il medico a dire che cosa fare, a una ‘medicina partecipata’, in cui è la persona a decidere a chi e dove rivolgersi, esercitando il proprio diritto alla libertà di scelta e di informazione”.

La Presidente Federfarma, Annarosa Racca, ha ricordato che “serve trasparenza e responsabilità nella gestione delle risorse pubbliche e nella comunicazione su tutti i temi che coinvolgono la salute. I cittadini devono essere informati su come e dove possono curarsi meglio”. La Presidente apprezza l’iniziativa “ospdali con i Bollini Rosa” perché “va in questa direzione (ovvero) di maggiore trasparenza e informazione”. In tutta la penisola, le farmacie “esporranno le locandine della campagna e collaboreranno a divulgarla, aiutando così le donne a individuare le strutture ospedaliere più a misura delle loro esigenze di salute”.

Aurelio Ponzo

Altre videonews in Sanità:

Testato con successo al Bambino Gesù il primo vaccino terapeutico per bambini contro l’Aids

VIDEO > Luce dei bambini, il 2 dicembre Andrea Bocelli canta in Vaticano per il Bambino Gesù

VIDEO > Ipercolesterolemia Familiare, malattia ad alta diffusione ma ancora sconosciuta

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.