VIDEO > Al Premio Socialis record di lauree in concorso. Vince Luca Attardi studente di Tor Vergata

0

I primi 3 classificati avranno la possibilità di svolgere uno stage presso Errepi Comunicazione.

(MeridianaNotizie) Roma, 3 dicembre 2013 – Più di 90 tesi di laurea in concorso giunte dagli atenei di tutta la penisola, il Premio Socialis, batte ogni record. Primo e unico riconoscimento italiano, alla sua undicesima edizione, premia ogni anno le migliori tesi di laurea realizzate su temi come la responsabilità sociale delle imprese, lo sviluppo sostenibile, l’impegno per l’ambiente, il sostegno alla cultura, l’etica nell’economia, l’attenzione alle risorse interne delle organizzazioni, il marketing sociale, le iniziative non profit e il sostegno umanitario.socialis

Quest’anno ad aggiudicarsi il Premio Socialis sono state le tesi di laurea “Logiche di CSR nelle scelte di delocalizzazione delle imprese italiane in Cina”, di Luca Attardi, laureatosi all’ateneo romano Tor Vergata; Giulia Cavedon, laureata in Giurisprudenza presso l’Università Luigi Bocconi di Milano con la tesi “La moda “Made in Italy”: non solamente estetica ma esigenza di sostenibilità, tra tutela dell’ambiente e consumatore”. Chiude la terna dei vincitori la tesi di Matteo Nespolo, “La gestione dell’impresa oltre il profitto: socialità, responsabilità, sostenibilità”, presentata presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia.

I primi 3 classificati avranno la possibilità di svolgere uno stage presso Errepi Comunicazione o presso le aziende sostenitrici dell’iniziativa. Lo stage si svolgerà nel periodo successivo alla consegna del premio, che avverrà a Roma, il 3 dicembre 2013. L’abstract delle tesi vincitrici verrà inoltre inserito all’interno di un’apposita sezione del sito dell’Osservatorio Socialis.

Il servizio di Diana Romersi

Altre videonews di Roma Capitale

VIDEO > “A Natale Botteghiamo”, l’artigianato romano combatte la crisi con un tour

Bilancio, arriva la lettera-diffida del Prefetto: proroga di 20 giorni per l’approvazione

Biglietti bus tram e metro via sms, la “rivoluzione” parte da gennaio

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.