VIDEO > I romani insoddisfatti della qualità della vita. Presentata la relazione annuale sui servizi pubblici locali

0

La zona di Roma dove la qualità della vita è  più apprezzata è quella periferica compresa tra la “fascia verde” e il GRA mentre il complesso dei servizi pubblici raccoglie un giudizio migliore dai residenti del centro all’interno dell’anello ferroviario, diminuendo verso le zone più periferiche.

Rispetto al 2012, la soddisfazione per la qualità della vita a Roma è in calo. A rilevarlo la sesta indagine effettuata nel marzo 2013 dall’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali di Roma Capitale, attraverso 2mila interviste telefoniche a un campione statisticamente rappresentativo di cittadini residenti a Roma. Secondo l’indagine, presentata in mattinata in aula Giulio Cesare dal presidente dell’Agenzia, Renato Mannheimer la qualità della vita è comunque ancora vicina alla sufficienza con una valutazione media di 5,95/10 contro il 6,27 dello scorso anno. qualità2

Anche la soddisfazione media per i servizi pubblici locali è in diminuzione pur mantenendo una piena sufficienza (6,48) con uno scarto positivo rispetto alla qualità della vita in generale che ha caratterizzato tutte le indagini. La zona di Roma dove la qualità della vita è  più apprezzata è quella periferica compresa tra la “fascia verde” e il GRA, mentre il complesso dei servizi pubblici raccoglie un giudizio migliore dai residenti del centro all’interno dell’anello ferroviario, diminuendo verso le zone più periferiche. Dal punto di vista dell’offerta dei servizi, le criticità più significative denunciate dai residenti delle periferie, secondo l’indagine, si riferiscono in particolare all’accessibilità dei servizi più legati al territorio come i trasporti e i principali servizi culturali localizzati in centro.

Una “costante dell’indagine” è il maggior livello di soddisfazione da parte degli utenti abituali dei servizi (47,8% “molto soddisfatti”) rispetto ai non utilizzatori (33,5%). Fra i servizi giudicati migliori, quello idrico è in lieve calo metro il comparto dei servizi culturali è in crescita. Al contrario, quelli più problematici (pulizia delle strade, trasporto pubblico di linea di superficie) sono in diminuzione.

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews su Roma Capitale:

30 Associazioni contro la tratta T3 San Giovanni-Colosseo: insostenibile e servono alternative

VIDEO > Patto per lo sviluppo, la legalità e la trasparenza: Roma Capitale diventa “Casa di vetro”

Campidoglio, gioco delle tre carte con le deleghe. Per Marino grandi eventi e decoro urbano

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.