VIDEO > 90 anni di Callas, il ricordo della Divina resta immutato

0

C’è chi ha detto che la Callas ha avuto tutto, fama bellezza amore e successo ma solo per 5 anni.

(MeridianaNotizie) Roma, 2 dicembre 2013 – Avrebbe avuto 90 anni oggi, la Divina Anna Maria Kalogheròpoulos in arte Maria Callas. E’ considerata il più grande soprano che la storia del bel canto abbia conosciuto, grazie alla sua voce scura e potente e a una tecnica impeccabile. Studiò e iniziò a cantare in Grecia per spostarsi presto nelle capitali europee, nonostante la guerra, e tornare negli Stati Uniti dal 1945 al ’47. Tra i suoi cavalli di battaglia vi furono Bellini con la Norma e il Puritani, Donizetti con la Lucia di Lammermoor, Verdi con la Traviata,  Trovatore e l’Aida, e Puccini con la Tosca e la Turandot.

Il giorno dopo il trionfo con la Medea di Pasolini disse: «Ho la casa piena di fiori, sembra un’ immensa camera ardente, ma mi manca sul comodino quella rosa che ogni donna desidera». Le mancava quella del suo Onassis. L’uomo che le aveva rubato il cuore e gliel’aveva strappato dopo anni felici passati insieme; con l’inganno e le bugie l’aveva tradita e l’aveva scartata preferendo la vedova Kennedy, Jacqueline. callas2

Una storia quella con l’armatore greco nata per caso. I due si incontrarono per la prima volta a casa di Wally Toscanini, dopo una prima alla Scala. Onassis si inchinò, le baciò la mano e le disse in greco: «Madame Callas, lei è davvero la dea che immaginavo. Sono onorato di fare la sua conoscenza. Spero di poterla rivedere». E si rividero. Galeotta fu la crociera a bordo del Christina. Una storia ricca di passione e dolore che ne segnarono una vita e una carriera intera. Desiderava una famiglia ma, ripeteva: gli unici figli che ho avuto sono quelli di Medea e Norma.

Una vita sul palco, degna di una grande opera classica, stroncata il 16 settembre del 1977 per un’ arresto cardiaco. A 90 anni dalla sua nascita il mondo ancora ne ricorda la grandezza e la potenza. Sui social network si rincorrono omaggi video, google le dedica un doodle, a Milano va in scena la proiezione della sua ultima interpretazione, il secondo atto della Tosca. Amanti dell’opera e non nessuno riesce a cancellare le note che la sua voce raggiungeva.

Servizio di Cristina Pantaleoni

Altre videonews di Spettacolo

VIDEO > Una commovente Anna Marchesini da Fazio: “Amo tanto la vita che parlo di morte”

Talent show, Amici tasloca su Real Time dal 13 gennaio

VIDEO > Griffin, addio a Brian. Morto un cartoon però se ne fa un’altro

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.