Anteprima delle maglie Nike As Roma, Totti: ancora tanti anni con questa squadra

0

La Nike scopre la nuova maglia della Roma per la stagione 2014. Assieme alla classica prima maglia rossa con bordi galli sulle maniche è stata svelata anche la seconda (quella da trasferta) che sarà bianca con una banda diagonale giallorossa sul petto. Il modello della Nike sarà un chiaro richiamo al passato, visto che una casacca simile fu indossata dalla Roma dal 1962/63 al 1968/69.

(MeridianaNotizie) Roma, 11 dicembre 2013 – Una anteprima per pochi, una dichaiarazione rivolta a tutti. «Ho ancora tanti anni per vestire questa maglia».Con queste parole Francesco Totti ha suggellato il nuovo rapporto che legherà lui e la Roma alla Nike. Nell”evento organizzato ieri dal marchio sportivo, allo stadio Olimpico, infatti, il capitano giallorosso è stato l”ospite principale. Nell’evento organizzato ieri dalla Nike, allo stadio Olimpico, infatti, il capitano giallorosso è stato l’ospite principale. Totti tornerà a essere testimonial del marchio col baffo che per i prossimi 10 anni, vestirà la squadra di Trigoria: “Ho ancora tanti anni per vestire questa maglia”. magliaroma-2

La presentazione delle nuove divise è stata blindatissima e riservata ai grossisti. Alla presenza di Totti (con lui anche Gattuso, con le tenniste Errani e Vinci ndr), davanti ai rappresentanti dei maggiori rivenditori ufficiali europei, la Nike ha quindi presentato la nuova collezione.

Nel corso della serata, che si è svolta nell’Olimpico, poi, Totti si è soffermato anche sul proprio rapporto con la città sottolineando che Roma “è diversa da tutte le altre. Per me i romani e i romanisti non sono nè tifosi nè amici, sono una famiglia” e con la squadra: “Da ragazzo ammiravo i campioni del Real Madrid, ma sognavo di essere capitano della Roma, per questo segnare al Bernabeu con la mia squadra del cuore è stato davvero meraviglioso”.

Tra i ricordi più belli, però, ci sono anche quelli in azzurro con la maglia dell’Italia. In particolare il cucchiaio sul rigore agli Europei del 2000, con il quale superò Van der Sar, portiere dell’Olanda padrona di casa ed eliminata dall’Italia in semifinale. “Cosa ho pensato prima di farlo? Era una promessa che avevo fatto a Maldini in allenamento – ha spiegato il capitano della Roma -. È un gesto che sento mio, anche se qualcuno sembra essersene dimenticato. Il prossimo Mondiale? Per me il Brasile è favorito, in casa è fortissimo, ma spero che alla fine vinca l’Italia”.

La Redazione

Altre videonews di Sport

VIDEO > CorriOlimpiaEur, il 15 dicembre si corre per la prevenzione sanitaria

Sesso pre partita? Prandelli dà il via libera ai suoi azzurri

VIDEO > Tom Daley confessa: Sono gay, amo un uomo dalla primavera scorsa

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.