VIDEO > No al pedaggio su complanari A24, associazioni e comitati di quartiere ricorrono al TAR

0

Secondo il presidente comitato lavori pubblici di Roma Capitale le complanari sono nate per dare ristoro al traffico congestionato di un quadrante difficile

(MeridianaNotizie) Roma, 24 gennaio 2014 – No al pedaggio sulle complanari dell’A24, vogliamo subito un incontro con COMPLANARI A24http://youtu.be/IdJT0mwuT90Strade dei Parchi e le istituzioni, altrimenti faremo ricorso al Tar del Lazio e scatterà la class action per ridare i soldi ai cittadini. A dirlo le associazioni di consumatori e i comitati di quartiere nel corso di una conferenza stampa alla sede dei gruppi consiliari di via delle Vergini.

Chiedono la convocazione presso il ministero dei Trasporti del tavolo, previsto dalla delibera comunale del 2007 che approvò il protocollo d’intesa sull’opera, finanziata dal Comune di Roma per 35 milioni di euro, tra la società realizzatrice Strada dei Parchi S.p.A., i rappresentanti di Roma Capitale, Provincia di Roma e Regione Lazio e quelli delle associazioni dei consumatori.

“Le complanari sono nate per dare ristoro al traffico congestionato di un quadrante difficile, invece ora ci si arriva solo con i caselli. Perciò insieme ai comitati di quartiere e alle associazioni daremo battaglia, anche con una class action se necessario” – ha sottolineato il presidente della Commissione Lavori Pubblici d Roma Capitale, Dario Nanni.

“Con la “class action” – ha spiegato Fabrizio Premuti, di Konsumer Italia – vogliamo ridare ai cittadini i soldi pagati in tutti questi anni ingiustamente. Da oggi scatterà l’attività di promozione necessaria per questa iniziativa, dobbiamo impedire che venga derubato il cittadino di qualcosa che è suo. Di fronte ai problemi tragici di mobilità nella zona interessata dalla Strada dei Parchi, il gestore continua a godere di favoritismi, l’ultimo a gennaio 2014, con l’aumento delle tariffe dell’8,4%, rispetto al 4% medio. Mettere una tassa fissa di 2,50 euro, significa togliere 60 euro al mese ai cittadini. Il pedaggio annulla l’occasione di dare respiro, perché moltissime persone si butteranno sulla viabilità ordinaria della Prenestina, della Tiburtina, della Collatina, e le complanari rimarranno soltanto un’occasione di profitto.”

Servizio di Alexander Sciarra

Altre videonews di Roma Capitale

Espolosione in un appartamento a Monte Mario, trovati un morto e tre feriti

VIDEO > Roma Capitale e Poste Italiane insieme per un Comune “al passo con le nuove tecnologie”

VIDEO > Scoperti da GDF 20 rom “falsi poveri” a Roma: avevano un tesoretto da 2 milioni

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.