Cotral e Atac insieme contro evasione tariffaria. Da domenica 2 marzo “Controllo a vista”

1

Le strutture deputate alla verifica delle due società pubbliche applicheranno e potenzieranno quindi, i sistemi di controllo, concentrandoli simultaneamente nelle corse a più alta frequenza dei maggiori nodi di scambio di Roma

(MeridianaNotizie) Roma, 28 febbraio 2014 – Partiranno da questa domenica i controlli congiunti di Cotral Spa e Atac Spa nei nodi di scambio di Anagnina, Ponte Mammolo, atac3Tiburtina, Saxa Rubra e Laurentina.

A seguito dei buoni risultati raggiunti con “Controllo a vista”, progetto ideato circa un anno fa con l’obiettivo di contrastare il dilagante fenomeno dell’evasione tariffaria sui mezzi di trasporto pubblico extraurbano, il consigliere di amministrazione di Cotral Spa e coordinatore dell’iniziativa, Paolo Toppi, e il responsabile della Divisione Servizi per la Mobilità di Atac Spa, Emilio Cera hanno deciso di elaborare un piano congiunto di controlli da estendere, sulla Capitale, sia al trasporto di superficie sia all’interno delle metropolitane.

Le strutture deputate alla verifica delle due società pubbliche applicheranno e potenzieranno, quindi, i sistemi di controllo, concentrandoli simultaneamente, dal 2 marzo, nelle corse a più alta frequenza dei maggiori nodi di scambio di Roma.

“Da domenica 2 marzo, sarà impiegato un numero maggiore di personale verificatore sia di Cotral Spa che di Atac Spa – spiega Paolo Toppi – Le azioni di contrasto all’evasione tariffaria, infatti, stanno dando risultati molto positivi e la sinergia che si è creata tra Cotral e Atac è destinata a produrne di ancora più confortanti. Per Cotral, come anche oggi per Atac, non ci sono intenzioni repressive o punitive nei confronti dei nostri utenti perché la ‘moda’ di non pagare il biglietto si è affermata nel tempo, tramandandosi e consolidandosi anche per la poca attenzione che finora le aziende del trasporto avevano rivolto al problema. I buoni risultati di ‘Controllo a vista’ ci hanno dimostrato che non c’è da parte degli utenti la volontà di non pagare: infatti, nell’ultima fase dei controlli effettuati, più di 5 mila corse nel solo mese di febbraio, si registra un numero sempre minore di multe elevate e un crescente numero di vendita dei titoli di viaggio”.

La Redazione

Altre videonews di cronaca

VIDEO > Dehors, gruppo esercenti tenta blitz in uffici comunali a Bocca della Verità. Interviene polizia

VIDEO > Baby scippatori rubavano cellulari su bus a Torino, tutti arrestati dalla Polizia

VIDEO > Dehors, sit-in ristoratori diventa corteo. Tensioni con polizia e traffico bloccato a Bocca della Verità

Print Friendly, PDF & Email
Share.