VIDEO > Malagrotta, il WWF denuncia: “Se c’è inquinamento, qualcuno dovrà pagare”

3

L’associazione chiede adesso l’intervento del Ministero

(MeridianaNotizie) Roma, 5 marzo 2014 – Non si placano le polemiche sulla discarica di Malagrotta. Questa volta a lanciare l’allarme è il WWF che da mesi chiede l’intervento delle amministrazioni locali e regionali per verificare se c’è o meno un danno ambientale in quell’area, senza però ricevere nessuna risposta. La discarica più grande d’Europa è stata chiusa 5 mesi fa e non ancora è dato sapere le modalità e i costi della gestione della chiusura dopo l’attività trentennale del sito romano.

wwfL’associazione chiede adesso l’intervento del Ministero come ci spiega l’Avv. Vanessa Ranieri Presidente WWF Lazio: “Il dubbio che rimane adesso è: in che modo stanno gestendo una discarica chiusa? Il sito romano ha smaltito decine di milioni di tonnellate di rifiuti dagli anni ’80 ai giorni nostri. Malagrotta non può rimanere così, è giunta l’ora che qualcuno si assuma le proprie responsabilità”.

 

Servizio di Giovanna Di Notte

 

Altre Videonews su Ambiente:

VIDEO > Dopo Milano anche a Roma sbarca il car2go, il car-sharing one way

VIDEO > Porto l’orto a Lampedusa, domenica 13 aprile gli orti urbani ai Fori Imperiali

VIDEO > Ambientalisti a Montecitorio, appello al governo Renzi: salvaguardare clima e sostegno a energie rinnovabili

 

 

Share.