Crolla la croce dedicata a Wojtyla e schiaccia 21enne in Valcamonica

1

Marco Gusmini, 21enne di Lovere (Bg) è morto sul colpo a Cevo (Bs) travolto dalla croce del Cristo Redentore, scultura creata da Enrico Job in occasione della visita a Brescia di Papa Giovanni Paolo II (settembre 1998) nel centenario della nascita di Paolo VI.

(MeridianaNotizie) Roma, 24 aprile 2014 – Dramma in Valcamonica. Un giovane di 21 anni è morto a Cevo,nel bresciano, schiacciato dal Cristo Redentore, la croce realizzata dall’artista Enrico Job in occasione della visita a Brescia di Papa Giovanni Paolo II nel settembre del 1998. Il ragazzo, residente a Lovere nel Bergamasco, era in gita con amici dell’oratorio. La scultura sarebbe improvvisamente crollata travolgendolo. La croce, spiega un sito della Vallecamonica, è stata realizzata su disegno di Enrico Job. È una trave curva, larga 72 cm e con profondità variabile dai 2 metri della base fino a 0,60 cm della cima. Raggiunge l’altezza di oltre 30 metri.valcamonica-cristo

La croce alta 30 metri, installata nel 1998 allo stadio di Brescia in occasione della visita di papa Wojtyla, fu poi smontata e conservata per diversi anni nel seminario cittadino. Nel 2005 è stata poi portata a Cevo su espressa volontà di Vigilio Mario Olmi, emerito vescovo ausiliare di Brescia, a suo tempo presidente del Comitato per la visita del Papa a Brescia. Decisero di portarla in montagna per ricordare, dissero, le cicatrici e le ferite della Seconda Guerra Mondiale. E anche perché papa Giovanni Paolo II, alpinista appassionato, era stato in visita al vicino massiccio dell’Adamello. Enrico Job, era nato nel 1934 a Napoli. Da ragazzo si era trasferito a Milano, dove aveva iniziato a copiare i maestri dalle cartoline. Volevano diventasse un geometra ma si iscrisse a Brera. L’addio ai pennelli nel 1961, seguirono anni di infelicità e depressione. Non sapeva far altro che disegnare: preparò bozzetti per la Scala e per il Piccolo, per Ronconi, Strehler e Margherita Wallmann. È morto nel 2008. È stato il marito della regista Lina Wertmuller.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca

New York Times contro papa Wojtyla: non deve essere un santo

Madre coraggio, per salvare la figlia azzanna un pitbull in testa

Scout morto nel sacco a pelo, dall’autopsia è risultato avere un tumore mai scoperto

Print Friendly, PDF & Email
Share.