Iran, con uno schiaffo lo salva dall’impiccagione quando già aveva il cappio al collo

0

Gli ultimi istanti prima dell’esecuzione, poi annullata, sono stati immortalati da una serie di foto in sequenza: una sedia vuota, la folla in attesa, il cappio. L’uomo, bendato, è accompagnato sul patibolo, urla la sua disperazione. La madre della vittima si avvicina. Lo schiaffeggia, poi lo perdona e gli concede la grazia. Balal viene portato via, non morirà.

(MeridianaNotizie) Roma, 18 aprile 2014 – Un iraniano condannato a morte per omicidio è scampato all’esecuzione all’ultimo istante, mentre aveva già la corda al collo, grazie al perdono della madre della vittima. Lo riferisce il quotidiano Shargh. Balal, 19 anni, era stato condannato nel 2007 per aver ucciso un suo coetaneo con un coltello nel corso di una rissa. Martedì scorso avrebbe dovuto essere impiccato in pubblico nella città do Noshahr, nel nord del Paese.impiccato-salvato1

Ma, pochi attimi prima dell’esecuzione, la madre della vittima si è fatta largo tra la folla, ha schiaffeggiato il ragazzo che piangendo le aveva chiesto perdono, e poi ha gli ha tolto la corda dal collo. “Sono credente e tutti, compresa la mia famiglia ed i miei amici, mi avevano chiesto di perdonarlo”, ha raccontato la stessa donna al giornale.

Dopo la Cina, l’Iran ha il numero più alto di esecuzioni capitali di qualunque altro paese al mondo secondo Amnesty International: i condannati muoiono per lo più per impiccagione e in molti casi l’esecuzione è pubblica. Per l’omicidio, l’Iran applica il “qisas” secondo la legge islamica, ovvero la legge del taglione; solo la famiglia della vittima ha il diritto di concedere la grazia.

La storia di Balal è diventata di dominio pubblico, grazie alle immagini condivise su Facebook e Twitter. Moltissimi i commenti, quasi del tutto concordi con la grazia, definita coraggiosa, commovente. E una parte degli utenti non ha mancato di sottolineare l’intervento sulla vicenda di Balal di un noto presentatore televisivo, Adel Ferdowsipour. Aveva chiesto ai suoi telespettatori di inviare messaggi di sostegno al giovane, per ottenerne il perdono. In pochi giorni, ricorda la Bbc, ne ha raccolti oltre un milione.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca

Fermati a Fiumicino 7 corrieri della droga, con la coca ci imbottivano il reggiseno

Scoperto magazzino dei pusher di San Lorenzo, sequestrati 31 kg di hashish Obama

VIDEO > Addio al premio Nobel Gabriel Garcia Marquez. Scrisse “Cent’anni di solitudine”

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.