Marcello Dell’Utri condannato disse: “Pronto al carcere? Col cavolo! Fai una borsa e te ne vai

3

L’ex Senatore, non rintracciato in alcuno dei luoghi ispezionati, al momento risulta irreperibile. La Corte d’Appello ricevuti i verbali di vane ricerche, ne ha dichiarato lo stato di latitanza.

(MeridianaNotizie) Roma, 11 aprile 2014 – Se sono pronto al carcere? Col cavolo, spero di non andarci. Però psicologicamente sono pronto da una vita. Bisogna fare una borsa, metterci due libri, e te ne vai“. Così parlò lo scorso 6 settembre l’ex senatore del Pdl Marcello dell’Utri al programma “La Zanzara” su Radio 24, commentando le motivazioni della sentenza d’appello che lo aveva condannato a sette anni per concorso esterno in associazione mafiosa.

La DIA di Palermo ha comunicato cosi la latitanza di Dell’Utri: In data 8 aprile 2014, a seguito di Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere della Corte d’Appello di Palermo – III Sezione Penale –, su richiesta della locale Procura Generale, nei confronti di DELL’UTRI Marcello, è stato delegato il Centro Operativo D.I.A. di Palermo per l’immediata esecuzione. Il provvedimento è scaturito da attività d’indagine della D.I.A., che ha consentito l’acquisizione di riscontri ed elementi investigativi, permettendo all’A.G. di ritenere sussistente un grave e concreto pericolo di fuga dell’imputato, in previsione della sentenza definitiva che la Suprema Corte di Cassazione emetterà presumibilmente nell’udienza fissata per il prossimo 15 aprile p.v. marcello-dell'utri2

Nella medesima giornata dell’8 aprile, è stato immediatamente attivato personale dei Centri Operativi D.I.A. sul territorio nazionale, che contestualmente, si è recato presso ogni recapito conosciuto del DELL’UTRI e dei propri familiari, per procedere al suo arresto. L’ex Senatore, non rintracciato in alcuno dei luoghi ispezionati, al momento risulta irreperibile. La Corte d’Appello ricevuti i verbali di vane ricerche, ne ha dichiarato lo stato di latitanza.

La Direzione Investigativa Antimafia sta svolgendo tutti gli approfondimenti investigativi necessari alla localizzazione del Dell’Utri, in ambito nazionale ed internazionale, in considerazione, altresì, del fatto che la già avviata attività di indagine poteva far ritenere l’irreperibilità dell’ex Senatore, in Italia, sin dalla seconda metà dello scorso mese di marzo.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca

Centro massaggi erotici cinesi con promozione, ogni dieci uno era omaggio

VIDEO > Lite in diretta a GoalShow, il conduttore caccia la collega

VIDEO > Calci e pugni in una casa di cura a Savona, in dodici in manette per maltrattamenti

Print Friendly, PDF & Email
Share.