Performance estreme: 13 giorni dentro la pancia di un orso

0

Poincheval ha scelto di restare “isolato”, nessun telefonino, nessuna radio, nessuna tv. Solo un orologio da polso che gli permette di regolarsi per l’orario dei pasti (solo due volte al giorno).

(MeridianaNotizie) Roma, 2 aprile 2014 – Dal primo aprile, ma non è uno scherzo. Abraham Poincheval – un artista francese di 43 anni, specializzato in performance estreme – ha deciso: passerà tredici giorni dentro un ‘orso’. E’ vero, l’animale è finto, ma l’impresa è lo stesso notevole. La performance si sta svolgendo nel centro di Parigi, all’interno del Museo della caccia e delle scienze naturali.  E, per chi fosse curioso, si può seguire la diretta 24 ore su 24 sul sito del museo.  Nel ventre dell’animale Poincheval ha tutto l’occorrente per sopravvivere…cibo (liofilizzato), acqua, caffè, libri e anche privacy. Infatti, quando lo vorrà potrà spegnere la telecamera.  orso2

Ma attenzione nessun dispositivo che lo colleghi all’esterno. Poincheval ha scelto di restare “isolato”, nessun telefonino, nessuna radio, nessuna tv. Solo un orologio da polso che gli permette di regolarsi per l’orario dei pasti (solo due volte al giorno). L'”orso”, vuoto pesa ben 115 chilogrammi ed è realizzato di compensato, gesso e polistirolo espanso. L’artista, che è alto 1,72 m e pesa 55 kg, non è alla sua prima performance estrema. Una settimana è rimasto murato in una biblioteca, per otto giorni, invece, sepolto nella parte anteriore del municipio di Tours. Ma questa è la prima volta che l’impresa dura così tanto.

Un’ultima curiosità: i visitatori del museo potranno scrutare l’interno dell’orso, da uno spioncino posto proprio dietro la coda e da li potranno anche conversare con Poincheval, per distrarlo un po’… L”orso’ si libererà del suo ospite il 13 aprile.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca

VIDEO > Abi, nasce Fondazione per educare al risparmio e alla cultura finanziaria

VIDEO > Ritrovate dopo 40 anni due opere di Gauguin e Bonnard rubate a Londra

VIDEO > Secessionisti veneti in manette, tra loro anche uno dei forconi. Rinvenuto un carro armato

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.