Segugio rinchiuso nel trasportino, l’Enpa lo sequestra al proprietario

0

“Le Guardie Zoofile dell’Enpa di Roma, lo hanno trovato rinchiuso in un angusto trasportino sporco e maleodorante di 50×60 cm, rinchiuso nell’auto con tutti i finestrini chiusi, in una calda giornata romana. Il cane di razza Petit Bleu de Gascogne (Segugio francese della Guascogna) ululava ed aveva attirato l’attenzione dei passanti e dei negozianti che si erano riuniti intorno l’auto lasciata in sosta per molte ore al sole”. Lo comunica, in una nota, l’Enpa.

(MeridianaNotizie) Roma, 3 aprile 2014 – “Gli Agenti Zoofili dell’Ente Nazionale Protezione Animali – aggiunge – con l’ausilio della Polizia di Stato del Commissariato Primavalle, hanno aperto l’auto e liberato il povero cane dalla sua prigione. Era assetato e disperato, la temperatura nel trasportino insopportabile. E’ stato immediatamente dissetato e fatto camminare per le necessità fisiologiche. Il trasportino all’interno del quale era segregato era sporco, con residui di feci e l’odore terrificante. Ulteriori accertamenti di Polizia Giudiziaria condotti dalle Guardie Zoofile dell’Enpa capitolina, hanno svelato una realtà ancora più crudele. Dalle testimonianze raccolte,sembrerebbe che il cane fosse costretto a vivere perennemente in quelle condizioni, rinchiuso nel trasportino all’interno dell’auto, tranne per una breve uscita la mattina, i problemi di deambulazione che presenta alle zampe posteriori potrebbero essere conseguenza della costrizione nel piccolo spazio che non gli consentiva di stare in piedi. traffico-cuccioli1

Il proprietario atteso sul posto dalle Guardie Zoofile, è tornato per riprendere l’auto dopo molte ore, senza curarsi di controllare le condizioni del cane si stava recando direttamente al posto di guida, come nulla fosse. E’ stato identificato dagli Agenti dell’Enpa e denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di maltrattamento di animali (art.544ter del Codice Penale), rischia una condanna da tre a diciotto mesi di reclusione o una multa fino a 30000 euro. Il segugio è stato sottoposto a sequestro giudiziario dalle Guardie Zoofile dell’Enpa e ricoverato per gli accertamenti clinici e le cure del caso presso il canile comunale di Roma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. In caso di condanna del proprietario il cane verrebbe confiscato, per questo, oltre al sequestro per urgenza operato dall’Enpa, il Gip ha disposto un ulteriore sequestro preventivo”.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca

Trasporti, lavori su tratta Roma Termini-Velletri. Previsti bus sostitutivi

VIDEO > La regina Elisabetta a Roma, l’arrivo dei reali a Ciampino

Strage nel bergamasco, uomo uccide ex collega, moglie e poi si suicida

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.