VIDEO > Nasce “Noisicuri”, gli enti locali e la sicurezza stradale in un progetto educativo e condiviso

1

La metodologia introdotta nei comuni ha determinato su centinaia di arterie ad  alta criticità un calo medio delle velocità di oltre 10 km/h, un abbattimento delle infrazioni superiore al 60% e soprattutto l’azzeramento completo di incidenti gravi in ambito urbano

(MeridianaNotizie) Roma, 29 aprile 2014 – Maggiore attenzione per la sicurezza, meno incidenti sulle strade, e minori conseguenze fisiche per automobilisti e pedoni. Questi gli obiettivi del Progetto di sicurezza stradale “Noisicuri” attuato con successo in numerosi comuni italiani e presentato in mattinata nella Capitale. I dati parlano chiaro, l’alta velocità è una delle principali cause degli incidenti e la principale causa di gravità. Far rispettare i limiti imposti non è solo una questione di rispetto delle regole e delle leggi, ma soprattutto un modo per aumentare la sicurezza dei cittadini, come ha sottolineato Paolo Goglio, direttore del progetto.noisicuri2

Con il progetto “Noisicuri” la sicurezza parte dalle Amministrazioni Comunali con  iniziative educative per sviluppare la cultura della sicurezza nel cittadino e con  l’introduzione sulle strade più pericolose di sistemi di prevenzione e controllo delle  velocità . A parlarcene Giovan Battista Tiengo, psicologo del traffico e Pierluigi Arigliani, esperto in Polizia locale. Il sistema introdotto nei comuni è basato sulla presenza a bordo strada delle famose colonnine arancioni, chiamate “VeloOK” o anche “Speed Check”, recentemente al  centro di grande attenzione mediatica per alcuni “urticanti” servizi de “le Iene”, che  le hanno ribattezzate in modo assolutamente improprio “Autovelox finti”.  Ma al di là di chiacchiere e polemiche (immancabili quando si parla di controlli),  la metodologia introdotta nei comuni ha determinato su centinaia di arterie ad  alta criticità un calo medio delle velocità di oltre 10 km/h, un abbattimento delle infrazioni superiore al 60% e soprattutto l’azzeramento completo di incidenti gravi in ambito urbano. L’evento è stato anche l’occasione per presentare il libro “Guidare Oggi” del giornalista Vincenzo Di Michele.

Il servizio di Mariacrsitina Massaro

Altre videonews su Cronaca:

Ddl droghe, governo chiede la fiducia. Ecco cosa prevede il decreto

Vende oline la marmitta rubata al cugino, lui la riconosce e lo denuncia

Elezioni, al voto si va con Italo. Sconti A/R dal 15 maggio al 4 giugno

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.