Stragi, via al Segreto di Stato. Renzi: un dovere verso i familiari delle vittime

2

Il segreto di Stato è un vincolo giuridico che determina l’esclusione di una determinata notizie dalla divulgazione, ponendo delle sanzioni nei confronti di chi violi l’ obbligo di non divulgazione.La legislazione in materia, negli stati moderni e contemporanei, generalmente impatta su quattro diritti garantiti dalle Costituzioni: libertà di informazione e diritto alla sicurezza, e in casi specifici, diritto di difesa e diritto alla privacy (inviolabilità del domicilio e segretezza delle comunicazioni).

(MeridianaNotizie) Roma, 22 aprile 2014 – Via il segreto di Stato su molti episodi misteriosi della storia d’Italia. Il premier Matteo Renzi ha firmato, alla presenza del sottosegretario Marco Minniti e del direttore del Dis Giampiero Massolo, la direttiva che dispone la declassificazione degli atti relativi ai fatti di Ustica, Pateano, Italicus, Piazza Fontana, Piazza della Loggia, Gioia Tauro, Stazione di Bologna, rapido 904.stragi-stato2

«Uno dei punti qualificanti della nostra azione di governo è proprio quello della trasparenza e dell’apertura. In questa direzione va la decisione di oggi che considero un dovere nei confronti dei cittadini e dei familiari delle vittime di episodi che restano una macchia oscura nella nostra memoria comune». Lo afferma il presidente del Consiglio Matteo Renzi, dopo la firma della direttiva che dispone la declassificazione degli atti relative alle stragi, da Ustica, all’Italicus, alla Stazione di Bologna.

I documenti che saranno trasmessi all’Archivio di Stato, diventando quindi liberamente consultabili, potrebbero dare qualche informazione in più sui casi di cronaca della nostra storia recente, ma non è detto che porti a grandi rivelazioni per quanto riguarda le stragi. I ministeri interessati e i servizi segreti non renderanno comunque pubblici tutti gli atti. I passaggi che riguardano persone ancora in vita, ex informatori e collaboratori dello stato, conterranno gli opportuni omissis per tutelare l’incolumità di chi ha collaborato a vario titolo con lo stato.

La Redazione

Altre videonews di Politica

“Diteci chi finanzia il blog di Beppe Grillo”, l’appello dei parlamentari Pd al M5S

VIDEO > Ciocchetti nel suo secondo tour del degrado per denunciare zone abbandonate di Roma

VIDEO > Sanità, la Regione Lazio lancia il nuovo bando Multiservizi. Obiettivo: risparmiare 230 mln

Print Friendly, PDF & Email
Share.