VIDEO > Dieci scelte per sviluppo e lavoro nel Lazio, patto tra Regione e associazioni di categoria

2

Zingaretti: “I dieci punti orienteranno le scelte sull’utilizzo dei 4 miliardi di euro che destineremo, da qui al 2018, allo sviluppo della Regione e al lavoro”

(MeridianaNotizie) Roma, 30 aprile 2014 – “Ricostruire la Regione Lazio, con l’obiettivo di collocarla in un orizzonte europeo”: questa la “visione” e la sfida alla base del ‘Patto per il lavoro e lo sviluppo’, sottoscritto oggi, nella nuova sede di Sviluppo Lazio, dall’amministrazione regionale e da 23 associazioni di categoria, frutto di mesi di concertazione. Si tratta di uno strumento programmatico, contenente dieci scelte strategiche di medio-lungo periodo intorno alle quali individuare politiche e strumenti di supporto utili ad intervenire sui principali fattori di rallentamento alla competitività della Regione, come spiegato il governatore Nicola Zingaretti. “I dieci punti orienteranno le scelte sull’utilizzo dei 4 miliardi di euro che destineremo, da qui al 2018, allo sviluppo della Regione e al lavoro: 2,4 miliardi arrivano dai fondi Ue insieme alle risorse del fondo nazionale di sviluppo e coesione, ad essi vanno sommati 1,6 miliardi provenienti dai vari bilanci regionali”.patto2

A firmare il documento, oltre al governatore del Lazio, erano presenti il vice presidente della Regione, Massimiliano Smeriglio, alcuni membri del Consiglio regionale del Lazio, tra cui il presidente Daniele Leodori, gli assessori: Guido Fabiani (Sviluppo Economico), Sonia Ricci (Agricoltura), Fabio Refrigeri (Ambiente) ed i presidenti delle 23 associazioni di categoria coinvolte: Abi, Agci, Ance Lazio-Urcel, Casartigiani, Cdo, Cgil, Cia, Cisl, cgil, Cna, Coldiretti, Confagricoltura, Confartigianato, Confcommercio, Confcooperative, Confesercenti, Confprofessioni, Confservizi, Crul, Federlazio, Legacooperative, Ugl, Uil e Unindustria. Ecco i primi dieci ambiti di intervento inseriti nel documento e che potranno essere soggetti a revisioni ed integrazioni: accesso al credito; politiche di sostegno al sistema produttivo: startup, internazionalizzazione e reti d’impresa; lavoro e occupazione giovanile; sostenibilità come asse dello sviluppo: ambiente, energia, economia del mare; formazione professionale, ricerca e diritto allo studio; potenziamento della nuova rete dell’integrazione sociosanitaria; rilancio del sistema della mobilità e delle infrastrutture; agricoltura; agenda digitale; cultura e turismo, con l’obiettivo dell’Expo 2015.

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews su Lazio Regione:

VIDEO > Lavoro, 137 mln per gli under 30: la Regione lancia “Garanzia Giovani”

VIDEO > Sanità, via libera dal Mef per riqualificazione rete ospedaliera. La Regione presenta i nuovi piani operativi

VIDEO > Vertice su emergenza rifiuti: vuoto legislativo da colmare, la soluzione entro Pasqua

Print Friendly, PDF & Email
Share.