A Latina non vogliono più l’ex ministro Corrado Clini e lanciano mozione per togliere la cittadinanza onoraria

1

(MeridianaNotizie) Roma, 28 maggio 2014 – E’ stato arrestato solo due giorni fa l’ex mninistro Corrado Clini con l’accusa di peculato, per aver distratto fondi per un valore di 3 milioni di euro. Oggi le Procure di Roma e Ferrara stanno verificando i finanziamenti per i progetti di recupero portati avanti dal ministero dell’Ambiente in Africa e Sudamerica nell’ambito dell’inchiesta sull’ex titolare del dicastero. Non solo quindi la gestione dei fondi per progetti in Cina e in Montenegro. Indagando sull’ex ministro Clini, sotto inchiesta per associazione per delinquere finalizzata alla corruzione.

Oggi però ci arriva in redazione il comunicato del Comune di Latina in merito all’accaduto: “In relazione alle vicende giudiziarie dell’ex ministro dell’ambiente, Corrado Clini, cui il Consiglio comunale di Latina ha conferito la cittadinanza onoraria in data 01.12.2012, il consigliere comunale Gianni Chiarato ha presentato questa mattina, presso la presidenza del Consiglio comunale una mozione per la sospensione dell’efficacia della delibera avente ad oggetto il conferimento della cittadinanza onoraria al prof. Corrado Clini. CLINI

La mozione a firma del consigliere Chiarato è stata condivisa anche da tutti i capigruppo di maggioranza, precisando che, trattandosi di titolo onorifico, la mozione prevede soltanto la sospensione e non la revoca della cittadinanza, in attesa che il lavoro della magistratura chiarisca la posizione dell’ex ministro Clini e quindi se l’onorificenza risulti o meno ancora giustificata.”

Ciacciato anche dal Comune di Latina non gli rimane soluzione che rimanere tra le accoglienti mura del carcere, sicuramente da li non lo caccia nessuno.

La Redazione

Altre videonews di Cronaca

VIDEO > Le Procure indagano sui fondi dirottati da Clini, l’ex ministro: “Le accuse mi spaccano il cuore”

Un patrimonio immobiliare da 1,4 miliardi, la Regione Lazio fa i conti per fare cassa

Accecato dalla gelosia accoltella la moglie davanti ai quattro figli. La donna è in prognosi riservata

Share.