La benzina meno cara te la suggerisce una App, il Mise lancia il progetto “Osserva Prezzi”!

2

L’applicazione offre una mappa e un campo di ricerca, nel quale indicare a quale tipo di carburante (benzina, diesel o Gpl) si è interessati.

(Meridiana Notizie) Roma, 21 maggio 2014- Il Ministero dello Sviluppo Economico ha lanciato un’applicazione gratuita, disponibile già da oggi sugli store Googleplay e iTunes, sviluppata in collaborazione con Unioncamere e Infocamere. L’applicazione potrà essere scaricata da ogni automobilista con smartphone o tablet e permetterà di avere a portata di mano i prezzi e scegliere il distributore più conveniente. Gli impianti registrati al sistema sono circa il 70% del totale, sul display appaiono i distributori nel raggio di 5 chilometri,unnamed evidenziati con una pompa di benzina colorata di verde per i prezzi più bassi e di rosso per quelli più alti. Tra le altre funzioni, si può anche generare un elenco di benzinai ordinati per prezzo e calcolare il percorso per arrivare a quello selezionato. Alla base del servizio c’è il sito dell’Osservatorio Prezzi e Tariffe, che già raccoglie i prezzi della rete dei carburanti, al quale accedono sia distributori che consumatori. Questi ultimi possono svolgere le loro ricerche di aree di servizio a buon prezzo, i primi possono invece accreditarsi e inviare le loro offerte, aggiornandole a ogni variazione. I consumatori, qualora trovino discrepanza tra i prezzi pubblicizzati e quelli applicati possono rivolegersi alle autorità competenti (teoricamente il Sindaco del Comune dove avviene la violazione, o la Polizia urbana) per segnalare il caso, cui farà seguito una sanzione amministrativa da 516 a 3.098 euro.

Sull’iniziativa – il sottosegretario Simona Vicari: “Si tratta di un’iniziativa importante, non solo perché è la prima App targata Mise, ma soprattutto perché forniamo ai consumatori uno strumento utile grazie al quale sarà possibile accedere facilmente ai vari listini e scegliere il gestore più conveniente. Questa App non si rivolge soltanto ai consumatori, ma anche ai gestori. Non solo rendiamo più trasparenti i prezzi e i servizi, ma allo stesso tempo mettiamo i vari esercizi commerciali in diretta competizione tra loro, stimolandoli ad offrire i loro prodotti a prezzi più vantaggiosi. Ora il prossimo passo è il rinnovamento del sito stesso dell’Osservatorio Prezzi, con nuove modalità di ricerca anche da web, nell’ottica di un’amministrazione sempre più trasparente e a misura di consumatore”.

La Redazione

Altri videonews di Cronaca

Caro benzina, gli italiani smettono di riempire il serbatoio lasciando a “secco” i distributori

Treni troppo larghi e banchine troppo strette, succede in Francia

VIDEO > Coppa Italia alla Lazio Primavera, la squadra con il ct Inzaghi ricevuta in Campidoglio

Share.